COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE
Comunicazione e informazione

 

Comunicazione e Informazione

 

Il settore Comunicazione e Informazione si adopera per promuovere la libertà di espressione, lo sviluppo dei media e l’accesso all’informazione e alla conoscenza in linea con il mandato dell’UNESCO di “promuovere il libero flusso di idee a mezzo di parole e immagini”.

I nostri programmi contribuiscono direttamente al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (inclusi gli Obiettivi numero 4,5,8,9,10,11,13,16 e 17) definiti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, con una specifica attenzione ai mutamenti sociali, politici ed economici dell’era digitale.

L’UNESCO promuove la libertà di espressione e la sicurezza dei giornalisti online e off-line, soprattutto nel quadro del “United Nations Plan of Action on the Safety of Journalists” (Piano delle Nazioni Unite di Azione e Sicurezza dei Giornalisti). Inoltre, il Settore contrasta i discorsi di odio online, così come la disinformazione e la cattiva informazione tramite iniziative di sensibilizzazione, monitoraggio costante, attività di capacity-building e supporto tecnico agli Stati Membri.

L’UNESCO sostiene anche l’accesso universale all’informazione e alla conoscenza tramite la promozione di Open Solutions (Soluzioni Aperte), ivi inclusi Open Educational Resources (Risorse Educative Aperte), accesso per persone marginalizzate e multilinguismo nel cyberspazio.

L’organizzazione sviluppa programmi di alfabetizzazione sui media e sull’informazione, promuove la parità di genere nelle operazioni e nei contenuti dei media e incoraggia un’opportuna copertura mediatica delle crisi e delle situazioni emergenziali. Attraverso il suo approccio olistico, l’UNESCO contribuisce alla diversità e al pluralismo mediatico nella promozione di diversità di contenuto, pubblico, fonti e sistemi.

In aggiunta, il Settore coordina il lavoro intersettoriale dell’UNESCO sull’Intelligenza Artificiale (AI), nell’ottica di affrontare l’impatto dell’AI sui campi di competenza dell’UNESCO, promuovendo l’uso dell’AI e del suo potenziale per conseguire gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile; e promuovere uno sviluppo incentrato sull’uomo e un’applicazione dell’AI rispettosa dei diritti umani e dei principi etici.

Il Settore ha sviluppato gli Indicatori UNESCO per l’Universalità di Internet al fine di permettere agli Stati Membri di valutare l’aderenza del loro cyberspazio ai principi ROAM che sostengono un Internet che sia basato sui diritti umani, aperto, accessibile e governato dalla partecipazione di molteplici portatori di interessi.

Tramite il Memory of the World Programme (MOW), l’UNESCO coopera da vicino con gli Stati Membri per identificare, preservare e promuovere l’accesso al patrimonio documentale mondiale, al fine di renderlo disponibile a tutti, ivi incluse le future generazioni.

Le attività del Settore sono supportate da due programmi intergovernativi, l’International Programme for the Development of Communication (IPDC), Programma Internazionale per lo Sviluppo della Comunicazione) e l'Information For All Programme (IFAP) che supporta progetti di base e implementa attività secondo le priorità disposte dai loro organi direttivi.