ALPI APUANE

Il Geoparco Alpi Apuane si trova nella Toscana nord-occidentale e comprende l’intero territorio dell’omonimo Parco Regionale.

Le Alpi Apuane sono un affascinante complesso orografico (con altitudini che vanno dai 1947 m del Monte Pisanino ai 45 m del fiume Frigido, vicino Massa) conosciuto in tutto il mondo per i marmi, gli abissi e le grotte carsiche. Il patrimonio geologico è rappresentato da una finestra tettonica al centro del crinale delle Apuane, che mostra le più antiche unità geologiche della catena appenninica appartenenti al Paleozoico (circa 500 milioni di anni fa). Si tratta della finestra tettonica più importante degli Appennini settentrionali.

Nell’insieme le Alpi Apuane presentano rocce di epoche molto lontane tra loro, che vanno dal basamento del Paleozoico alle arenarie del Cenozoico. Le rocce più caratteristiche sono i marmi e sono presenti circa 200 tipi di minerali, di cui 18 scoperti nella zona.

Le Alpi Apuane sono famose per i marmi (quello di Carrara è conosciuto in tutto il mondo e le cave più antiche risalgono all’epoca degli Etruschi, VI secolo a.C.), i cui marmi furono utilizzati dagli artisti più importanti del Rinascimento (tra i quali Donatello e Michelangelo).

Il territorio del Geoparco comprende 20 Comuni e include il sistema di caverne dell’Antro del Corchia e l’Equi Terme Park, due geositi turistici con miniere di mercurio, cave sotterranee, musei, percorsi speleologici, siti paleontologici e sorgenti termali.

Il Geoparco è molto impegnato nelle attività turistiche e nell’educazione ambientale, promuovendo anche iniziative per la geo-conservazione e l’uso sostenibile delle geo-risorse non rinnovabili.

Le iniziative dedicate agli studenti sono rivolte anche alla diffusione della conoscenza delle tradizioni e della cultura del territorio apuano e durante l’estate vengono organizzate le “settimane verdi” nei boschi.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito dell'UNESCO.