ASSOCIAZIONI E CLUB

Le Associazioni e i Club per l'UNESCO consistono in gruppi di persone di tutte le età, di ogni estrazione sociale e di differente bagaglio culturale professionale che condividono gli ideali dell’UNESCO e decidono di associarsi per realizzarli insieme nella loro vita quotidiana.

Le Associazioni e i Club per l'UNESCO sono organi senza scopo di lucro, legalmente e finanziariamente indipendenti dall’UNESCO, i cui associati operano su base volontaria nell’ambito dei maggiori programmi dell’UNESCO.

Lo scopo principale delle Associazioni e dei Club per l'UNESCO è promuovere la comprensione e il sostegno della missione, delle priorità e dei programmi dell’UNESCO nell’ambito della società civile.

Per questo, gli obiettivi strategici delle Associazioni e dei Club per l'UNESCO sono:

 

-  incoraggiare l’interesse di un vasto pubblico per le priorità e i programmi dell’UNESCO, promuovendone la conoscenza e la condivisione

-  contribuire a livello locale all’attuazione dei programmi dell’UNESCO, in coordinamento con la Commissione Nazionale per l’UNESCO

.  diffondere i valori di solidarietà, tolleranza e rispetto della diversità culturale e promuovere l’educazione alla cittadinanza globale, ai diritti umani e allo sviluppo sostenibile

-  promuovere le giornate, le settimane, gli anni e i decenni internazionali proclamati dall’UNESCO

-  contribuire alla diffusione dei messaggi dell’UNESCO traducendo i documenti e le informazioni del Segretariato e utilizzando a tal fine tutti i mezzi di comunicazione, inclusi i social media.


 

Le Associazioni e i Club per l'UNESCO possono riunirsi per creare una Federazione Nazionale, sotto l’egida e con l’autorizzazione della Commissione Nazionale per l’UNESCO, con le seguenti funzioni:

 

-  guidare e consigliare le singole Associazioni o i singoli Club su come raggiungere gli obiettivi strategici di partenariato

-  sostenere la Commissione Nazionale per l’UNESCO nel suo lavoro di coordinamento delle Associazioni e dei Club, avvisandola nel caso in cui alcuni di questi ultimi non si conformino alle regole di ingaggio

-  incoraggiare i contatti, le attività comuni e la collaborazione tra le singole Associazioni o Club organizzando le loro attività sulla base di un piano d’azione validato dalla Commissione Nazionale per l’UNESCO

 

La Federazione Nazionale, nell’implementazione delle proprie attività, può essere sostenuta finanziariamente dalle autorità nazionali o da alcuni partner sotto la supervisione della Commissione Nazionale per l’UNESCO.

 

In Italia i Club per l'UNESCO sono riuniti nella Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO-FICLU, fondata nel 1979, avente la qualifica di Ente di Formazione Nazionale riconosciuto dal MIUR a seguito dell'adeguamento ai sensi della Direttiva n°170 del 2016.

 

Come costituire un Club?

La costituzione di un Club per l'UNESCO presuppone la formazione di fatto di un gruppo di persone che condividono e intendono perseguire e diffondere gli ideali UNESCO nel proprio territorio. Il Coordinatore del gruppo di promozione dovrà sottoporre alla Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO una domanda di costituzione di un Club. Prima della nomina definitiva è previsto un periodo di prova che potrà essere svolto in collaborazione con la FICLU.

 

Per costituire un Club e ricevere l’accreditamento della CNIU, è necessario rispettare le regole previste nella Risoluzione n.90  "Regulatory Framework regarding Associations and Clubs for UNESCO" (39C/Resolution 90) della 39° Conferenza Generale (Parigi, 30 ottobre-14 novembre 2017) e nel relativo Annex VI, la cui traduziuone di cortesia predisposta dalla CNIU ne renderà più agevole la consultazione.

 

 

Lista dei Club e Centri UNESCO