L'UNESCO CHIEDE EQUITÀ E SOLIDARIETÀ PER LE VACCINAZIONI ANTI COVID-19 24 FEBBRAIO 2021
L'UNESCO chiede equità e solidarietà per le vaccinazioni anti COVID-19  24 febbraio 2021

Il 24 febbraio 2021 si è tenuto un evento online che ha riunito gli enti etici dell’UNESCO, il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus e il Professor Jeffrey Sachs della Columbia University. Il Comitato Internazionale per la Bioetica dell’UNESCO e la Commissione Mondiale sull’Etica della Conoscenza Scientifica e della Tecnologia hanno pubblicato una dichiarazione contenente una richiesta di cambiamento nelle attuali strategie di vaccinazione anti COVID-19, chiedendo che i vaccini vengano considerati un bene pubblico mondiale per assicurare che siano resi disponibili in modo equo in tutti i paesi del mondo e non solo nei paesi che offrono di più per averli.

L’UNESCO ha molti precedenti nella guida etica su temi sensibili, comprese la Dichiarazione Universale sulla Bioetica e I Diritti Umani e la Dichiarazione Universale sul Genoma Umano e i Diritti Umani.