G20: RIUNIONE DEI MINISTRI DELL’ISTRUZIONE SUL TEMA EDUCAZIONE E LAVORO CATANIA 22 GIUGNO 2021
G20: riunione dei Ministri dell’Istruzione sul tema educazione e lavoro     Catania 22 giugno 2021

 

In occasione del G20 a Presidenza italiana, il 22 giugno 2021 si è svolta a Catania la riunione dei Ministri dell’Istruzione presieduta dal Ministro Patrizio Bianchi.

I Ministri del G20 che hanno preso parte alla riunione, in presenza e in collegamento, hanno ribadito l'importanza di mettere l'istruzione al centro dell'agenda politica internazionale, come risposta strategica alla crisi globale generata dall'emergenza sanitaria, e di avviare iniziative per garantire un'istruzione inclusiva per tutte e tutti, promuovendo la parità di genere e contrastando ogni tipo di discriminazione.

Nella dichiarazione finale i Ministri dell’Istruzione hanno ribadito l'impegno a “non lasciare indietro nessuno”, nella convinzione che per raggiungere una crescita sostenibile sia necessario assicurare un pari accesso a tutti i livelli e a tutte le tipologie di formazione lungo il corso della vita.

“Da Catania lanciamo un’alleanza globale per far sì che il post-pandemia continui a vedere la scuola protagonista”, ha dichiarato il Ministro Bianchi. “In questi mesi la scuola è tornata al centro del dibattito nazionale e internazionale. La sua importanza, durante la crisi che abbiamo vissuto, è riemersa con forza.“ “Dobbiamo fare in modo che nessuno resti indietro. L’Italia ha un piano ambizioso, il Pnrr, che attueremo rapidamente. Perché la scuola è lo strumento più potente che abbiamo per garantire uno sviluppo solido, equo, sostenibile”.

 

Nella stessa giornata si è svolta anche una sessione congiunta dei Ministri dell’Istruzione e del Lavoro orientata ad affrontare il tema della transizione dall’istruzione al lavoro, nodo centrale per una ripresa economica e sociale sostenibile e inclusiva. Dall’incontro è emersa la necessità, avvertita unanimemente, di promuovere azioni a favore della parità di genere e dell'inclusione delle ragazze e dei ragazzi più vulnerabili, per garantire pari accesso a un lavoro di qualità e dignitoso per tutte e tutti.

A conclusione dell’incontro i Ministri dell’Istruzione e del Lavoro hanno sottoscritto una dichiarazione congiunta.

Alla giornata ha partecipato anche la Vice Direttrice Generale dell’UNESCO per il settore Educazione, Stefania Giannini, che nel suo intervento ha ricordato l’istituzione della Coalizione Mondiale per l'Educazione, il Global Compact on Education e l’ultima Conferenza Mondiale sull'Educazione per lo sviluppo sostenibile. La prof.ssa Giannini ha evidenziato come un ulteriore aumento di povertà educativa minacci di far retrocedere decenni di progressi nel campo dell'educazione ed ha accolto con enusiasmo la dichiarazione finale dei Ministri dell'Istruzione e del Lavoro, che riconosce l'importanza di acquisire competenze digitali  e green, necessarie per promuovere una società efficiente dal punto di vista della sostenibilità ambientale e delle risorse, oltre che competenze in tema di cittadinanza globale: "Innovazione e inclusione sono le uniche strade per andare avanti....L'istruzione e la formazione non possono dipendere dai barometri eocnocmici. Hanno bisogno di investimenti duraturi e cooperazione globale".