L’UNESCO AMPLIA IL “CENTRO STORICO DI FIRENZE”. NEL SITO DEL PATRIMONIO MONDIALE, RICONOSCIUTO NEL 1982, ENTRANO ANCHE SAN MINIATO, LA CHIESA DI SAN SALVATORE A MONTE E LE RAMPE
L’UNESCO amplia il “Centro Storico di Firenze”. Nel sito del Patrimonio Mondiale, riconosciuto nel 1982, entrano anche San Miniato, la Chiesa di San Salvatore a Monte e le Rampe

 

 

Il Comitato del Patrimonio Mondiale in corso a Fuzhou, Cina, ieri 28 luglio 2021 ha ampliato il sito UNESCO del “Centro storico di Firenze”, iscritto sin dal 1982, riconoscendo l’eccezionale valore universale dell’Abbazia di San Miniato, della Chiesa di San Salvatore a Monte e delle Rampe.

 

“Una giornata storica”, ha dichiarato (il sindaco Dario Nardella che per prio, insieme a Padre Bernardo Gianni, abate di San Miniato al Monte, aveva annunciato la volontà di chiedere l’inclusione di questa porzione di città all’interno del ‘cuore’ del patrimonio di rilevanza mondiale “perché abbiamo dimostrato lo straordinario valore di quest’area della città: San Miniato e tutta la zona della riva sinistra dell’Arno saranno da oggi annoverate tra le meraviglie del mondo al pari del centro storico cittadino”.

 

“Dopo l’iscrizione dei Portici di Bologna tra i siti UNESCO, arriva la notizia dell’estensione del sito del centro storico di Firenze. È la dimostrazione di come il lavoro condiviso delle diverse realtà coinvolte possa portare a risultati importanti, capaci di dar merito alla ricchezza dei nostri beni culturali”. Così il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha commentato la ratifica dell’estensione dell’area del centro storico di Firenze da parte dell’UNESCO.

 

Fonti: Ministero della Cultura, Comune di Firenze

Foto: Comune di Firenze