APPUNTAMENTO AL 26 OTTOBRE 2021 CON LA CONFERENZA GLOBALE DEI MINISTRI DELL’ISTRUZIONE PER COMBATTERE L’INCITAMENTO ALL’ODIO ATTRAVERSO L’EDUCAZIONE
Appuntamento al 26 ottobre 2021 con la Conferenza Globale dei Ministri dell’Istruzione per combattere l’incitamento all’odio attraverso l’educazione

 

I dialoghi ad alto livello tra organizzazioni della società civile, esperti di diritti umani, società tecnologiche e di social media e rappresentanti di Governo che hanno caratterizzato il "Global Multi-Stakeholder Forum on Addressing Hate Speech through Education", conclusosi il 1° ottobre 2021, hanno confermato le preoccupazioni espresse sia dalla Vice-Direttrice dell’UNESCO per il Settore Educazione Stefania Giannini che dal Segretario Generale dell’ONU António Guterres sui discorsi d’odio come minaccia alla coesione sociale, specialmente per la velocità attraverso la quale l’odio viaggia in rete.

 

Il ruolo fondamentale che può svolgere l’istruzione in funzione di prevenzione e di contenimento è stato riconosciuto da tutti, e i partecipanti si sono confrontati sulle competenze e sulla sensibilità degli educatori per promuovere una politica di alfabetizzazione emotiva, che affronti la questione anche dalla prospettiva dei diritti umani, con la diffusione di una cultura della non discriminazione, attraverso programmi educativi rivolti a bambini e giovani, come sottolineato dal SG Guterres: “quando non riusciamo a vedere i nostri problemi attraverso la lente dei diritti umani, o non riusciamo a risolverli o ne creiamo di nuovi. È per questo che i nostri sforzi per contrastare l'incitamento all'odio sono saldamente radicati negli impegni in materia di diritti umani”.

 

Appuntamento al 26 ottobre quindi, quando su questo tema si confronteranno, alla presenza del Segretario Generale delle Nazioni Unite e della Direttrice Generale dell’UNESCO Audrey Azoulay, Ministri dell’Istruzione di tutto il mondo e Capi di Stato e di Governo, per elaborare una strategia comune nella lotta ai discorsi di incitamento all’odio, auspicando che le raccomandazioni, le iniziative e le proposte del Global Multi-Stakeholder Forum si trasformino in concrete azioni di governo in ogni Paese.

 

Per approfondire cliccate qui.

Immagine: UNESCO

 

4 ottobre 2021