IL PREMIO NOBEL PER LA FISICA 2021 È STATO ASSEGNATO AL PROF. GIORGIO PARISI, PER I SUOI STUDI “SULL’INTERAZIONE TRA DISORDINE E FLUTTUAZIONI NEI SISTEMI FISICI DALLA SCALA ATOMICA A QUELLA PLANETARIA”
Il premio Nobel per la Fisica 2021 è stato assegnato al Prof. Giorgio Parisi, per i suoi studi “sull’interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici dalla scala atomica a quella planetaria”

 

A 37 anni dall’ultimo premio Nobel per la Fisica assegnato all’Italia, al Prof. Carlo Rubbia, il prestigioso riconoscimento torna nel nostro Paese grazie al lavoro del Prof. Giorgio Parisi, dell’Università La Sapienza di Roma.

 

Parisi, secondo la Royal Swedish Academy che lo ha premiato, con i suoi studi ha evidenziato il merito “della scoperta dell’interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici dalla scala atomica a quella planetaria”, contribuendo a decifrare sistemi complessi come per esempio il clima.

 

La notizia è stata accolta con grande soddisfazione dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha affermato come questo sia un “altissimo riconoscimento che rende onore all’Italia e alla sua comunità scientifica”.

 

Anche il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha detto che il “Nobel riempie d’orgoglio il governo e il Paese ed è importante per la ricerca”.

 

Il premio Nobel per la Fisica quest’anno è condiviso con il Prof. statunitense Syukuro Manabe e il Prof. tedesco Klaus Hasselmann, per i loro studi sul clima.

 

 

6 ottobre 2021