IL 19 NOVEMBRE 2021 SI TERRÀ IL 12° FORUM DEI GIOVANI DELL’UNESCO, IN MODALITÀ VIRTUALE. PER L’ITALIA PARTECIPERANNO VALENTINO PICCOLO DELL’AIGU E FRANCESCO FOGLIA DELLO YAR
Il 19 novembre 2021 si terrà il 12° Forum dei Giovani dell’UNESCO, in modalità virtuale. Per l’Italia parteciperanno Valentino Piccolo dell’AIGU e Francesco Foglia dello YAR

Il 12° Forum dei Giovani dell’UNESCO avrà luogo online il 19 novembre 2021, in connessione con la 41a Conferenza Generale dell’UNESCO. La pandemia da COVID-19 ha creato una crisi multidimensionale per tutti i giovani del mondo, aggravando problemi sistemici, in particolare per le giovani donne e i più vulnerabili. A meno che i governi non intraprendano subito azioni decisive e collettive che le coinvolgano, le prospettive a breve e lungo termine delle generazioni giovanili attuali e future saranno irrimediabilmente compromesse. La crisi offre quindi una opportunità per trovare soluzioni a questa situazione senza precedenti.

 

Nel contesto attuale è più cruciale che mai che il Forum dei Giovani costituisca uno spazio esclusivo, in cui essi possano discutere con l'UNESCO dei loro bisogni e aspirazioni. In questo modo, essi potranno progettare soluzioni concrete per fronteggiare gli effetti devastanti della crisi sulle loro vite. Le raccomandazioni che proverranno dal Forum saranno presentate alla Sessione plenaria della Conferenza Generale da due rappresentanti dei giovani (un ragazzo e una ragazza). 

 

La partecipazione italiana al Forum sarà assicurata da Valentino Piccolo, Vice Rappresentante della Regione Campania dell'Associazione Italiana Giovani per l'UNESCO, AIGU, e da Francesco Foglia, in rappresentanza dei giovani che hanno completato il programma "Youth as Researchers”, YAR.

 

Il Forum si propone di discutere i bisogni e le aspirazioni dei giovani di tutto il mondo durante la pandemia, sia sulla base dell'iniziativa YAR dedicata alla ricerca sul Covid-19, che basandosi anche su altri studi, e di formulare quindi raccomandazioni e proposte per un piano di "Azione dei Giovani per i Giovani" per il periodo post pandemia, pensando a uno schema preliminare di sovvenzioni integrate.

 

Il Forum si propone infine di impegnarsi a trovare soluzioni specifiche guidate da e destinate ai giovani nell'ambito degli sforzi intrapresi dagli Stati membri per ricostruire meglio il dopo-Covid-19.

 

 

 

Immagine: UNESCO 

 

4 novembre 2021