IL “THIRD WORLD CULTURAL HERITAGE YOUTH SYMPOSIUM” SI APRIRÀ IL 6 APRILE 2022 CON UNA CERIMONIA INAUGURALE AD ATENE
Il “Third World Cultural Heritage Youth Symposium” si aprirà il 6 aprile 2022 con una cerimonia inaugurale ad Atene

 

 

Il Club Educativo e Culturale Ellenico per l’Unesco, insieme alla Commissione Nazionale Ellenica per l’UNESCO, con gli auspici dell’Accademia Olimpica Internazionale, stanno organizzando il “Terzo Simposio dei Giovani per il Patrimonio Culturale Mondiale”, che avrà la sua cerimonia inaugurale ad Atene il 6 aprile 2022.

Il Simposio si svolgerà in occasione della Giornata Mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo e intende dare il proprio contributo agli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile che promuovono l’Educazione 2030, orientate quindi al SDG 4.7 e al SDG 17.

 

Il Simposio, che si terrà in inglese, gode anche del sostegno dello United Nations Regional Information Centre, UNRIC, ed è rivolto a insegnanti e studenti (maggiori di 12 anni) di scuole, università, organizzazioni educative e culturali e ad associazioni di tutto il mondo. Coloro che prenderanno parte al Simposio riceveranno un attestato di partecipazione firmato dagli organizzatori.

 

Lo scopo è quello di riunire studenti e insegnanti di tutto il mondo per accrescere la consapevolezza culturale, sviluppare il rispetto reciproco e contribuire alla creazione di una nuova generazione di cittadini del mondo che si senta unita nelle diversità e che sia disposta a creare un futuro sostenibile per tutti, attraverso la conoscenza e gli scambi di esperienze, collaborando per un fine comune: il Patrimonio Culturale Mondiale.

Il Simposio 2022 è focalizzato sul tema della “Consapevolezza attraverso l’educazione” e invita studenti e insegnanti a impegnarsi partecipando a varie attività prima e durante il Simposio e collaborando con le altre delegazioni.

 

Gli obiettivi sono:

 

-Dare agli studenti l’opportunità di presentare la cultura dei propri Paesi (gli aspetti legati al Patrimonio materiale e immateriale), esporre le loro idee e trasformare la diversità culturale in una forza di pace, sicurezza e sviluppo per tutti.

-Aiutare gli studenti a interagire, a comprendere culture diverse e a riconoscere l’importanza del Patrimonio Culturale Mondiale a livello globale, regionale e nazionale.

-Invitare gli insegnanti a riflettere criticamente sul modo in cui il patrimonio culturale dei loro Paesi sia integrato in attività curricolari ed extra-curricolari nelle scuole primarie e secondarie del loro Paese.

-Dare agli insegnanti un ruolo guida nel formare le generazioni future attraverso la collaborazione con i colleghi di tutto il mondo.

- Portare i partecipanti a contatto con la cultura e la civilizzazione greca antica.

 

Al termine del Simposio i partecipanti firmeranno una Risoluzione sulla protezione del Patrimonio Culturale Mondiale.

La Dichiarazione condannerà qualsiasi assalto e crimine commesso contro i siti del Patrimonio Mondiale e sarà finalizzata alla lotta contro ogni attacco alla diversità culturale.

Le conclusioni a cui perverranno i gruppi di lavoro e le loro raccomandazioni verranno raccolte, registrate, firmate da tutti i partecipanti e inoltrate, insieme alla dichiarazione, al Settore Educativo e al Centro per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, ai Coordinatori Nazionali Aspnet dell’UNESCO, ai Ministri dell’Istruzione e alle Ambasciate dei Paesi partecipanti  in Grecia, al Centro di Informazione Regionale delle Nazioni Unite e alla Commmissione Europea.

 

Il 7 aprile 2022 tutte le delegazioni partiranno per l’antica Olimpia, dove resteranno tre giorni.

 

 

 

9 novembre 2021