INCONTRO DELLE COMMISSIONI NAZIONALI PER L’UNESCO , 8 NOVEMBRE 2021
Incontro delle Commissioni Nazionali per l’UNESCO , 8 novembre 2021

 

 

L'8 novembre abbiamo partecipato all’incontro delle Commissioni Nazionali per l’UNESCO che si sono riunite in forma ibrida (in parte a Parigi presso il quartier generale dell’Organizzazione e in gran parte collegandosi online) e si sono confrontate su numerose tematiche grazie alla presenza dei Direttori Generali Aggiunti per le scienze sociali e naturali, la comunicazione e l’educazione. Si è parlato dell’etica nell’intelligenza artificiale, della libertà d’espressione minacciata da atti criminali spesso impuniti contro i giornalisti, e della sfida all’educazione per tutti che richiede un “nuovo contratto per l’educazione” di qualità, inclusiva e permanente in grado di favorire uno sviluppo sostenibile. Un’educazione che deve essere in grado di stimolare un riequilibrio nelle relazioni degli esseri umani con il pianeta e la tecnologia, oltre che tra loro stessi. Un’attenzione particolare ha ottenuto l’impegno dell’UNESCO in favore dell’open science con l’obiettivo di rendere i processi scientifici più trasparenti, collaborativi e inclusivi e maggiormente connessi ai bisogni sociali. La scienza aperta deve facilitare le connessioni tra scienza, tecnologia e innovazione e colmare le differenze esistenti tra e all’interno dei paesi. Dall’incontro è in sostanza emersa l’agenda della futura azione dell’UNESCO con i suoi abituali partner della società civile, del mondo dell’accademia, delle scuola e delle fondazioni.