"DOCUMENTING OUR HERITAGE AT RISK". ROMA 19 E 20 MAGGIO.

 

 

La Conferenza Internazionale "Documenting our Heritage at Risk", organizzata dall'Associazione Incontro di Civiltà, presieduta da Francesco Rutelli, assieme alI'ICCROM (Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali), ha tra gli obiettivi principali quelli di riunire la comunità internazionale intorno a un programma condiviso per la catalogazione del Patrimonio Culturale, a partire dalla classificazione nelle aree a rischio, e promuovere l'adozione condivisa di tecnologie avanzate, sotto l'indirizzo dell'UNESCO e con la responsabilizzazione dell'ICCROM (un'organizzazione intergovernativa dedicata alla conservazione del patrimonio culturale, con sede a Roma), in vista dei restauri e delle ricostruzioni da realizzare.

Il programma dell''evento prevede la partecipazione del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e dell'Assistant Director General per la Cultura dell'UNESCO, Francesco Bandarin, oltre che dei rappresentanti delle più autorevoli istituzioni scientifiche internazionali e di imprese impegnate in questi settori.

Al termine della sessione del 20 maggio, nell'ex Planetario nelle Terme di Diocleziano sarà approvato un appello internazionale, il Rome Agreement on Documentation of Endangered Cultural Heritage / Accordo di Roma sulla Documentazione del Patrimonio Culturale a rischio.