LA "NOTTE DEI MUSEI" E LA DIVERSITÀ CULTURALE.

Anche quest'anno la "Notte dei musei" ha avuto un grande successo e la CNIU, insieme alla Società di Diritto Internazionale e di Diritto dell'Unione Europea-SIDI, ha colto l'occasione della coincidenza con la Giornata Mondiale della diversità culturale, che cade il 21 maggio, per far conoscere i principi fondamentali che sono alla base del rispetto del pluralismo culturale.

Si è scelto di utilizzare un mezzo di comunicazione molto diretto, un grande manifesto affisso nei principali musei di Roma che evidenzia come la diversità culturale sia il filo conduttore che lega i diritti umani allo sviluppo sosternibile e al patrimonio culturale comune. Leggendo gli articoli più siginificativi dei principali documenti ufficiali sulla diversità culturale, è possibile comprendere quanto sia importante il rispetto delle identità culturali e come le arti, l'istruzione, la scienza e la cultura siano indispensabili per contrastare il fondamentalismo e l'estremismo.