"RINASCO. LE CITTÀ CREATIVE PER L'APPENNINO"

 

La rete delle città creative italiane e la rinascita degli Appennini colpiti dal terremoto. Un"a sfida non facile per la vastità delle distruzioni in un’area molto vasta già caratterizzata da spopolamento e carenza di infrastrutture moderne.
Questo il tema di un incontro organizzato domani a Fabriano dalla Fondazione Merloni, con la partecipazione della Direttrice Generale dell’Unesco, Irina Bokova, del Ministro Franceschini e del Segretario Generale della CNIU. 
Già al centro della sfida per la sostenibilità le città creative, puntando sulla cultura come strumento per il benessere intellettuale, emozionale, morale e spirituale, e sulla creatività come elemento chiave per favorire la vivibilità, vitalità e prosperità delle città, devono favorire sempre più politiche di sviluppo urbano incentrate sulla persona umana. Condivisioni di best practice, partenzariati, tecnologie digitali e industrie creative sono i più importanti strumenti strategici su cui fare leva.