'WOMEN PEACEBUILDER FOR WATER AWARD', MILANO 27 SETTEMBRE 2017.

Assegnato il premio internazionale 'Women peacebuilder for water award', promosso dalla Fondazione Milano per Expo 2015 nell’ambito del Primo Forum Internazionale “Regole dell’Acqua, Regole per la Vita”, che si è svolto il 27 e 28 settembre scorsi sotto gli auspici della Presidenza Italiana del G7. Il premio, alla sua prima edizione, intende riconoscere il ruolo fondamentale svolto delle donne nella costruzione della pace attraverso il loro impegno nell’equa distribuzione delle risorse, del cibo e dell’acqua.  

L'acqua come importante fattore di costruzione di pace è oggetto di varie Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell'ONU e delle proposte sviluppate dall' High-Level Panel on Water and Peace, costituito da 15 Paesi membri dell’ONU, che ha di recente pubblicato il suo primo Rapporto. Anche il World Water Assessment Programme- WWAP dell’UNESCO, il cui Segretariato ha sede a Perugia, è incentrato sull'acqua ed ha come obiettivo prioritario la valutazione periodica dell'utilizzo delle risorse idriche mondiali con l'obiettivo di promuovere politiche per lo sviluppo sostenibile sociale ed economico, per questo ogni pubblica un rapporto mondiale sull’acqua, il “UN World Water Development Report”.

La vincitrice del "Women peacebuilder for water award" è Amina Abdulkadir, 27 anni, premiata per il suo sforzo di promozione della pace e per il lavoro di educazione delle donne in Somalia a diventare elementi di dialogo per risolvere i conflitti tra le comunità locali, che scoppiano proprio per la gestione delle risorse idriche, per il loro uso e consumo.