13 FEBBRAIO, GIORNATA MONDIALE DELLA RADIO

 

Il Direttore Generale dell'UNESCO, Audrey Azoulay, nel suo discorso in occasione della Giornata Mondiale della Radio, domani 13 febbraio, quest'anno dedicata alla radio e allo sport, ha ricordato l'importanza della radio come potente strumento per trasmettere, oltre che l'entusiasmo degli eventi sportivi, i valori del gioco di squadra, dell'uguaglianza e del gioco corretto.
La radio è in grado di contribuire a combattere il razzismo e la xenofobia e può promuovere la diversità come leva per potenziare il dialogo e la tolleranza.
Le donne impegnate nello sport ricevono una minima attenzione da parte dei mezzi di comunicazione rispetto agli uomini per questo l'UNESCO, fortemente impegnata per il raggiungimento dell'uguaglianza di genere, in questa Giornata chiede alla radio di seguire maggiormente le donne nello sport, combattere la discriminazione sulle onde radio e promuovere l'uguaglianza sui media sportivi.