“REVIVE THE SPIRIT OF MOSUL”, PARIGI 10 SETTEMBRE 2018

 

 

Mosul, capitale del Governatorato di Ninive in Iraq e antico centro della civiltà assira, è un simbolo della sfida di coesistenza pacifica di comunità e religioni in Medio Oriente. L’iniziativa “Revive the spirit of Mosul”, avviata dall’UNESCO nell'aprile 2018, ha l’obiettivo di recuperare e salvaguardare il patrimonio culturale, educativo e sociale della città, che ha subito le gravissime devastazioni materiali e immateriali del conflitto con Daesh. 

Nel corso della Conferenza Internazionale “Revive the spirit of Mosul” organizzata oggi dall’UNESCO a Parigi il 10 settembre 2018 è stato dato l'annuncio che la Cooperazione allo Sviluppo italiana contribuirà con fondi a dono fino a due milioni di euro per progetti di ricostruzione del patrimonio culturale e del sistema educativo della città irachena.
L’Italia ha già promosso con successo molteplici iniziative di sostegno alla ricostruzione del patrimonio culturale in Iraq, a partire dall’azione dei Carabinieri del nucleo TPC per il recupero del Museo archeologico di Baghdad, ai corsi di formazione per operatori del settore, sino alla ricostruzione del toro di Nimrod, realizzato in Italia e che sarà oggetto di dono al popolo iracheno. Non ultimo, il credito d’aiuto di circa 100 milioni di euro per la messa in sicurezza della diga di Mosul.