“L’UOMO DI PROTAGORA: MISURA DI TUTTE LE COSE”. RIFLESSIONI SUL VALORE E SULLA PROSPETTIVA DEL PATRIMONIO CULTURALE IMMATERIALE UNESCO. 28 MAGGIO 2020

 

“L’Uomo di Protagora: misura di tutte le cose”. Riflessioni sul valore e sulla prospettiva del Patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO. Un’idea di network per una governance partecipativa".
Questo l’argomento dell'evento virtuale organizzato nell'ambito di un simposio internazionale dedicato ai temi delle città metropolitane e sviluppo dei territori della Facoltà di Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.
L'incontro è stata l'occasione per un confronto sul rapporto tra patrimonio culturale immateriale e coesione sociale, tra buone pratiche si salvaguardia e promozione per lo sviluppo dei territori, tra ruolo delle istituzioni e della politica e quello della comunità scientifica e della società civile per una governance interistituzionalizzata e partecipata.
Vi hanno partecipato, tra gli altri, Emanuela Rossini, fondatrice dell'inter gruppo parlamentare sull'UNESCO, Maurizio Di Stefano, Presidente di ICOMOS Italia, Leandro Ventura, Direttore dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale (MIBACT) e Teresa Gualtieri, Presidente della Federazione Italiana dei Centri e Club per l’UNESCO