GIORNATA INTERNAZIONALE DELL'AMBIENTE, 5 GIUGNO 2020

 

Oggi 5 giugno è la Giornata internazionale dell'Ambiente, dedicata quest'anno al tema della Biodiversità.

Il tema è di grande attualità: la pandemia di Covid-19 ha infatti messo in evidenza la nostra totale interdipendenza con l'ambiente nelle nostre connessioni a livello globale, nonché l'impatto delle nostre attività sul mondo naturale. Come evidenziato in questi mesi da molti esperti, le cause profonde della pandemia da Coronavirus risiedono nella distruzione sistematica della biodiversità da parte della specie umana del mondo naturale

Appena un anno fa, le raccomandazioni del primo incontro intergovernativo sulla Biodiversità e i servizi degli Ecosistemi, svoltisi presso la sede UNESCO di Parigi, aveva dimostrato la responsabilità delle attività umane nella perdita della biodiversità, che ammontava per il 75% negli ecosistemi terrestri. Lo stesso incontro, indicava come delle soluzioni fossero possibili e come l'umanità fosse ancora in tempo per intervenire.

Nello stesso incontro gli scienziati avevano messo in guardia a proposito dei legami tra una cattiva gestione della biodiversità e degli ecosistemi e la trasmissione di malattie verso l'uomo, con il rischio di pandemie.

Lo scenario attuale e la crisi del coronavirus confermano queste responsabilità su una scala quanto più drammatica.

La lezione che possiamo imparare dalla pandemia di coronavirus è che abbiamo l'opportunità di accelerare la trasformazione verso un mondo più sostenibile e giusto, implementando l'Agenda 2030 su scala globale.

«La comunità internazionale ha l'opportunità di sviluppare un solido e ambizioso programma di lavoro sulla biodiversità globale che sarà ancora più importante superata la pandemia», spiega Elizabeth Maruma Mrema, Acting Executive Secretary della Convention on Biological Diversity.

In un momento così particolare, l'UNESCO sottolinea la necessità di cogliere l'opportunità di ispirarsi a stili di vita maggiormente in armonia con la natura, della quale facciamo parte e dalla quale ricaviamo il nostro sostentamento. L'UNESCO può guidare questo processo attraverso il dialogo interculturale e lo sviluppo della sua rete globale di Riserve della Biosfera, Siti del Patrimonio Mondiale, Geoparchi, che già oggi dimostrano come le interazioni in armonia tra essere umano e natura siano possibili.

La Giornata internazionale dell'Ambiente prevede un programma di eventi online disponibili via webinar (previa registrazione).

Dalle 14.00 alle 16.00 è previsto un incontro interattivo con i rappresentanti permanenti dell'UNESCO (in Inglese e Francese), con introduzione di Shamila Nair-Bedouelle, Assistant Director-General for Natural Sciences, e presentazione e animazioni di Miguel Clüsener-Godt, direttore della Division of Ecological and Earth Sciences e segretario del programma Man and the Biosphere.

Dalle 16.00 alle 17.00 è in programma la visita virtuale del laboratorio di Patrick Roger, maestro cioccolatiere e scultore.

Dalle 20.00 alle 21.00 concerto del compositore e direttore d'orchestra cinese Tan Dun.