INCONTRO VIRTUALE DELLE LEARNING CITIES ITALIANE. 16 GIUGNO 2020

Il 16 giugno 2020 si è tenuto l’incontro delle Learning Cities (LC) Unesco italiane (Torino, Fermo, Palermo) apertosi con un saluto del Ministro degli Esteri Di Maio che ha ricordato l’importanza delle iniziative dell’Unesco per lo sviluppo del nostro paese. Il Prof. Nofri (Fermo), coordinaore dell’incontro,  ha messo in risalto che la ripartenza post pandemia non può che far leva sul ruolo delle città e su quello dell’educazione  mentre il Prof Angelini (Palermo) ha ricordato l’importanza dell’educazione allo svilippo sostenibile. Gli assessori all'istruzione di Torino e Lucca hanno illustrato il loro impegno a favore dell'inclusione, del contrasto delle diseguaglianze e dell'analfabetismo funzionale degli adulti mentre Patrizio Bianchi, che presiede il gruppo di lavoro del Ministro dell’Istruzione per la riapertura delle scuole, ha posto l'accento sull'importanza dell'innovazione digitale e dell'apprendimento permanente a livello delle comunità. L’incontro ha messo in risalto il desiderio delle LC di dotarsi di uno strumento di coordinamento delle loro attività e di ampliare la rete con nuovi ingressi, registrando l’interesse di Lucca e Trieste. Generale è stato il riconoscimento del ruolo delle LC per contribuire agli SDGs 4 e 11 e del valore aggiunto di far parte di una rete globale per la condivisione di buone pratiche. La consapevolezza dell'importanza di potenziare i sistemi educativi è stata sintetizzata dall’ On.le Emiliozzi, della Commissione Esteri della Camera, che ha sottolineato che senza apprendimento non può esseci rinascimento