LA PRATICA FILOSOFICA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE. L’EDUCAZIONE RESILIENTE AL TEMPO DELL’EMERGENZA - III EDIZIONE A.S. 2019-2020

 

La Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del Ministero dell’Istruzione e il Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica organizzano la terza edizione della scuola estiva di educazione allo sviluppo sostenibile dal titolo "La pratica filosofica per lo sviluppo sostenibile. L’educazione resiliente al tempo dell’emergenza", al fine di garantire continuità con il lavoro svolto nei due anni precedenti.

Nel contesto dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile e in particolare rispetto all’Obiettivo 4 “Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti”, l’iniziativa di quest’anno intende offrire spunti e riflessioni sulla possibilità di coltivare il pensiero complesso - nella sua articolazione critica, creativa e caring - per la promozione dello sviluppo sostenibile, anche tramite nuove forme d’interazione, come la didattica a distanza,

La scuola estiva è rivolta a docenti del primo e del secondo ciclo scolastico, operatori di ambito educativo, sociale e culturale, laureati in discipline umanistiche e scientifiche.
L’articolazione della scuola estiva quest'anno prevede webinar (lavoro in plenaria: interventi di ospiti in diretta; lavoro di gruppo: attività laboratoriale di progettazione di Pratica filosofica di comunità) e lavoro individuale in remoto (visione di video, disamina di testi o altro materiale, elaborazione di prodotti).

L’edizione di quest’anno intende essere anche un modo per invitare i partecipanti a ripensare la propria professionalità docente, alla luce dei traguardi dell’Obiettivo 4 e con approccio PfC, per far sì che anche tramite didattica a distanza si ricerchi la qualità dell’insegnamento e l’educazione si configuri “bene comune globale” e una “base per garantire la realizzazione dei diritti fondamentali.

L’iscrizione va effettuata entro il 5 luglio 2020 sul sito del Associazione CRIF - Centro di Ricerca sull'Indagine Filosofica.