UNESCO KING HAMAD BIN ISA AL-KHALIFA PRIZE FOR THE USE OF INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES IN EDUCATION.

 

L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per lo sviluppo della continuità e della qualità dell’insegnamento. È questo il tema della edizione 2020 del Premio UNESCO King Hamad Bin Isa Al-Khalifa Prize for the use of Information and Communication Technologies in education.

Avviato nel 2005 e finanziato dal Regno del Bahrain, il Premio riconosce e sostiene i progetti che grazie all’uso delle nuove tecnologie danno un contributo allo sviluppo dell’insegnamento e dell’apprendimento e al generale miglioramento delle performance educative.

Nel contesto delle difficoltà educative scatenate dalla pandemia da COVID-19, il Premio si concentrerà sulle nuove tecnologie intese come strumenti finalizzati a sviluppare l’inclusività in contesti di emergenza, in grado di sostenere in particolare gli studenti con disabilità fisiche e cognitive, senza esacerbare le disuguaglianze.

In questa edizione saranno assegnati due premi di 25,000 dollari ciascuno, che saranno consegnati durante la cerimonia di premiazione in programma presso l’UNESCO di Parigi nell’aprile 2021.

Le proposte di candidatura devono essere formulate in lingua inglese o francese attraverso l’apposita piattaforma online e devono essere supportate dagli Stati membri, previo parere favorevole delle rispettive Commissioni Nazionali.

Le proposte devono pervenire alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (comm.unesco@esteri.it) entro il 18 novembre, per consentire la valutazione del supporto della candidatura da parte del Governo entro la scadenza del bando prevista per il 18 dicembre 2020.