IN RICORDO DI SAMUEL PATY.

 

Samuel Paty è l'insegnante francese barbaramente ucciso a Parigi lo scorso 16 ottobre. Ha pagato con la vita la sua passione per la scuola e il suo impegno per un insegnamento attento a temi rilevanti come la libertà d'espressione e la convivenza tra differenti modelli culturali. Oggi è stato ricordato con un minuto di silenzio all'apertura del Global Education Meeting dell'Unesco al quale ha partecipato anche il nostro Presidente del Consiglio. La tragedia della sua morte ha avuto un riflesso nella Dichiarazione finale dell'incontro che riafferma "il ruolo dell'educazione e degli insegnanti come agenti imprescindibili per favorire la pace, la non violenza, la cittadinanza globale e lo sviluppo sostenibile"