“GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA, IL BULLISMO ED IL CYBERBULLISMO A SCUOLA” 5 NOVEMBRE 2020. ALLA CONFERENZA INTERNAZIONALE ONLINE HA PARTECIPATO LA MINISTRA AZZOLINA

 

In occasione della prima “Giornata internazionale contro la violenza, il bullismo ed il cyberbullismo a scuola”, lo scorso 5 novembre l'UNESCO ha promosso una conferenza internazionale online in collaborazione con il Ministero dell’Educazione francese.

Insieme alla Direttrice Generale Unesco hanno discusso di questa grave violazione dei diritti dei bambini i Ministri dell’Educazione di Italia, Francia, Messico, Finlandia, Sudafrica, Marocco, Canada, Argentina.

La Ministra Azzolina ha sottolineato la necessità di promuovere maggiore consapevolezza nei confronti di un fenomeno che ha gravi ripercussioni sullo sviluppo psicologico e fisico degli studenti e di tutelare gli studenti adottando programmi efficaci di prevenzione, in grado di garantire il diritto di apprendere e maturare in ambienti scolastici sicuri e sani.

Contro il bullismo e il cyberbullismo, l’Italia ha adottato un Piano nazionale di prevenzione, istituito una rete nazionale per dare supporto e risposte alle possibili situazioni di disagio e ha dotato le istituzioni scolastiche di risorse finanziarie per promuovere iniziative mirate.

Nel nostro Paese, ha sottolineato Azzolina, l’impegno contro il bullismo fa parte di un’azione più ampia di contrasto alla marginalizzazione degli studenti vulnerabili e alla povertà educativa che fa leva, in un’ottica di sistema, sul coinvolgimento dei genitori, degli insegnanti e dell’intera comunità educativa.