PREMIO UNESCO PER LA PACE FÉLIX HOUPHOUËT-BOIGNY 2021
Premio UNESCO per la Pace Félix Houphouët-Boigny 2021

 

C’è tempo fino al 28 febbraio 2021 per candidarsi al Premio UNESCO per la Pace Félix Houphouët-Boigny, il riconoscimento che intende onorare persone, enti o istituzioni pubbliche e private che abbiano apportato un contributo significativo alla promozione, alla ricerca, alla salvaguardia e al mantenimento della pace, in conformità con quanto sancito dalla Carta istitutiva delle Nazioni Unite e dell’UNESCO. I candidati, inoltre, devono essere soggetti riconosciuti a livello internazionale.

Il Premio, intitolato al primo presidente della Costa d’Avorio, è stato istituito nel 1989 ed è assegnato ogni due anni. Il riconoscimento prevede un importo di $ 150,000, che possono essere suddivisi tra massimo tre candidati ritenuti meritevoli.

Tra le personalità insignite del Premio: Nelson Mandela e Frederik W. De Klerk, Yitzhak Rabin, Shimon Peres e Yasser Arafat. Il primo ministro dell’Etiopia, Abiy Ahmed Ali, è stato premiato nel 2019 “per il suo costante impegno nella promozione della pace e la riconciliazione del proprio Paese con l’Eritrea”.

Nel 2017 è stata premiata Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, per il suo impegno nella promozione dell’accoglienza e della solidarietà nelle tematiche migratorie.

Le proposte di candidatura devono essere presentate alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (comm.unesco@esteri.it). In caso di valutazione favorevole, saranno sottoposte al vaglio governativo per il loro inoltro formale al Segretariato dell’UNESCO. Le candidature inviate direttamente all’UNESCO non saranno accettate.

 

Nella foto un'immagine del Presidente della Costa d'Avorio Félix Houphouët-Boigny