MONTE PEGLIA

La Riserva del Monte Peglia si trova nell’Italia centrale, alla confluenza del fiume Tevere e del fiume Paglia. Il territorio, un antico vulcano oggi spento, è caratterizzato da un sistema ellittico di colline circondate su tre lati dalla confluenza dei due fiumi, tra le quali emerge il Monte Peglia. Il suo ecosistema è costituito da una vasta area boschiva con un’importante presenza di fauna, flora e funghi. Queste risorse naturali, utilizzate secondo un virtuoso uso del territorio, danno origine ad attività economiche nel rispetto dello sviluppo sostenibile.

Sin dal Medio Evo le popolazioni locali hanno sviluppato metodi di governo del territorio testimoniati dagli antichi statuti di Poggio Aquilone, Civitella dei Conti, Rotecastello, esempi di borghi medievali della zona.

La Riserva si pone come ponte e punto di congiunzione tra le riserve naturali dell’'Italia del nord e dell'Europa e le riserve del sud del paese, con un prolungamento ideale verso il Mediterraneo e l'Africa.

 

Per maggiori informazioni sull'iscrizione come Riserva della Biosfera, è possibile consultare il sito del Programma UNESCO "Man and Biosphere"