AREA DELLA BIOSFERA DEL MONVISO (PIEMONTE)

La Riserva della Biosfera del Monviso è una riserva transfrontaliera tra la Francia e l'Italia, che include una parte nazionale in Italia denominata “Area della Biosfera del Monviso” e la “Riserva della Biosfera del Mont-Viso” per la parte nazionale francese. La parte italiana della Riserva della Biosfera si trova nella regione settentrionale delle Alpi italiane, al confine con la Francia. Ha una grande varietà di ecosistemi in diverse condizioni climatiche (il territorio va dai 450 ai 3841 metri sul livello del mare), tra cui si segnala l'area del Monte Viso, il bosco dell'Alevè popolato principalmente dal Pinus cembra e il bacino del Fiume Po, che ha origine a Pian del Re (2020 metri) e scorre attraverso l'intera area centrale della riserva della biosfera.

La Riserva si estende su una superficie totale di oltre 293 mila ettari che va dai due versanti del Monviso fino alle colline del Roero, attraversando i territori della Valle Maira, Valle Varaita, Valle Po, Bronda e Infernotto e l’area del Saluzzese, di Racconigi e di Savigliano (il Nord-Ovest della provincia di Cuneo), nonché una porzione della Provincia di Torino con i Comuni di confine di Villafranca Piemonte, Pancalieri, Cavour e Bobbio Pellice.

Di particolare interesse all'interno della Riserva la Valle Varaita, scavata dal torrente omonimo e situata tra i contrafforti alpini che salgono al Monviso a nord e dal Pelvo d’Elva a sud: la parte inferiore, ampia e pianeggiante, è ricca di frutteti mentre la parte superiore presenta un paesaggio tipicamente montano. La Valle Po è la più settentrionale delle valli saluzzesi e può essere considerata la “via naturale” che conduce al Monviso soprattutto grazie al fiume Po che la modella ampiamente. Ospita il “buco di Viso”, il primo traforo alpino costruito nel XV secolo dai Marchesi di Saluzzo per facilitare lo scambio delle merci verso la Provenza.

Nella Riserva vivono oltre 260 mila abitanti, concentrati prevalentemente nelle zone basse e dediti ad attività secolari quali l'agricoltura e la produzione di oggetti artigianali tradizionali (tipica quelli in legno intagliato).

 

Per maggiori informazioni sull'iscrizione come Riserva della Biosfera, è possibile consultare il sito del Programma UNESCO "Man and Biosphere"