L’ISTRUZIONE IN UN MONDO POST-COVID: NOVE IDEE PER L'AZIONE PUBBLICA

 

 

La crisi di Covid-19 ha fatto emergere disuguaglianze e vulnerabilità ma anche straordinarie risorse e potenzialità umane. Le decisioni prese oggi nel contesto di Covid-19 avranno conseguenze di lungo termine per il futuro dell'istruzione. I responsabili politici, gli educatori e le comunità sono chiamati a scelte di alto profilo; le loro decisioni devono essere guidate da principi condivisi e da visioni di futuri desiderabili per le collettività.

Questi sono i messaggi chiave della nuova relazione della Commissione internazionale sul futuro dell'istruzione L’istruzione in un mondo post-COVID: nove idee per l'azione pubblica. La Commissione, istituita dall'UNESCO nel 2019 e composta da esponenti di punta del mondo accademico, scientifico, governativo, economico e scolastico, fa leva su importanti lezioni della crisi sanitaria globale per proporre azioni politiche che possono essere intraprese oggi per far avanzare l'istruzione domani.

Dalla necessità di impegnarsi a rafforzare l'istruzione come bene comune fino all'ultimo appello a far progredire la solidarietà globale per porre fine agli attuali livelli di disuguaglianza, tutte e nove le idee per l'azione pubblica mirano a sollecitare il dibattito, l'impegno e l'azione a tutti i livelli. Sahle-Work Zewde, Presidente della Repubblica etiope e Presidente della Commissione sottolinea nella sua prefazione l'importanza della mobilitazione collettiva al fine di favorire un cambiamento sostenibile: “COVID-19 ha il potenziale per rimodellare radicalmente il nostro mondo, ma non dobbiamo sederci passivamente e osservare ciò che accade. "

Istruzione in un mondo post-COVID: nove idee per l'azione pubblica è al momento disponibile in inglese e francese.