“DIALOGHI DELLE CATTEDRE UNESCO: UN LABORATORIO DI IDEE PER IL MONDO CHE VERRÀ”

 

 

 

Oggi siamo tutti chiamati a impegnarci per una grande sfida globale: realizzare un nuovo paradigma dello sviluppo umano in armonia con il pianeta che ci ospita. Per raggiungere entro il 2030 gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda ONU occorrono un pensiero integrato, l’impegno di tutti, e un profondo cambiamento del nostro sguardo su di noi e sul mondo.

Per tale gigantesca sfida in corso, che consiste in un vero e proprio cambio di rotta, l’uomo si colloca in un ruolo cruciale in funzione dei potenziali espressi dalle tecnologie che ha prodotto, ma proprio per questo necessita di un parallelo sviluppo della propria consapevolezza e responsabilità. Per questo, occorre potenziare, acquisire diffusamente e incarnare una sempre più approfondita conoscenza di come funzioniamo. In tal senso le comprensioni che stanno emergendo con lo studio del nostro cervello, gli studi sulla mente e sulla coscienza, oltre a molti altri ambiti di indagine che vengono rivoluzionati dalle più recenti scoperte, sono saperi strategici del nostro tempo da usare in funzione di un’evoluzione sostenibile, e possono aiutarci a gestire e orientare il cambiamento.

Allo stesso tempo, l’attenzione alla scala globale di cui istituzioni come l’UNESCO si fanno carico, e l’orientamento contenuto nei principi dell’UNESCO alla pace, ai diritti umani, al rapporto armonico con l’ecosistema terra e al riconoscimento della varietà biologica e culturale come risorsa evolutiva, proprio operando attraverso il focus sulla conoscenza, possono essere un contesto sensibile in cui sviluppare una linea di pensiero e di azione in tale direzione.

Le Cattedre UNESCO (programma lanciato dall’UNESCO nel 1992) operano come ponte tra il mondo accademico, la società civile, la ricerca e la politica, con il fine di garantire, attraverso la cooperazione intellettuale, l'accesso, il trasferimento e l'adeguamento del sapere per diffondere e realizzare gli obiettivi dello sviluppo globale e dell’evoluzione umana, in termini di sostenibilità e di resilienza dei singoli contesti e dell’insieme.

 

La Cattedra UNESCO in “Paesaggi Culturali del Mediterraneo e Comunità di Saperi” dell’Università degli Studi della Basilicata, in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e con i coordinatori dei tre gruppi di Cattedre UNESCO italiane, il 9 ottobre 2020 ha lanciato con un evento on line il progetto Dialoghi delle Cattedre UNESCO: un laboratorio di idee per il mondo che verrà”. Si tratta di un a serie di webinar nei quali raccontare le sfide, gli obiettivi e le strategie messe in campo dalle Cattedre UNESCO italiane, anche attraverso il confronto con altri studiosi ed esperti sui temi della sfida globale per lo sviluppo sostenibile.

 

 

 

 

                                                                                                                                                                                     11.5.2021