VALUTAZIONE DELLA “STRATEGIA PER L’AZIONE PER IL CAMBIAMENTO CLIMATICO – SACC” (2018-2021)

Nel 2018 l’UNESCO ha dato il via all’applicazione della “Strategy for Action on Climate Change” (SACC),  adottata nel 2017 dalla Conferenza Generale, con l’obiettivo di promuovere la propria leadership, basata sul valore della conoscenza, come attore costitutivo multilaterale nell’ambito della gestione del clima globale.

 

Poiché il termine previsto per la Strategia è fissato a dicembre 2021, nel 2020 il Servizio di Supervisione Interna dell’UNESCO (Internal Oversight Service) ha commissionato una valutazione intermedia della SACC, per capirne la rilevanza e individuare gli obiettivi raggiunti e i contributi finora forniti per la realizzazione della Strategia di Medio Termine e il raggiungimento dei Risultati Programmatici Attesi. I risultati di questa valutazione sono stati presentati da poco.

 

Queste le quattro aree su cui si focalizza la SACC: educazione climatica e programmi e politiche per incrementare la consapevolezza del pubblico; cooperazione scientifica e approfondimento interdisciplinare degli studi sul clima; salvaguardia della diversità e del patrimonio culturale; sviluppo sociale incusivo, dialogo interculturale ed etico e principi di genere connessi al cambiamento climatico.

 

L’analisi ha evidenziato come la SACC abbia avuto successo, aiutando gli Stati Membri nelle sfide della mitigazione e dell’adattamento al cambiamento  climatico, attraverso educazione, scienza e cultura.

 

Cliccando qui potrete leggere in inglese il testo del Rapporto di Valutazione.

 

 

20 ottobre 2021