"CITTÀ SOSPESE. SITI ITALIANI UNESCO NEI GIORNI DEL LOCKDOWN" DAL 21 MAGGIO AL 16 LUGLIO 2021 A PALAZZO POLI
"Città sospese. Siti italiani UNESCO nei giorni del lockdown"   dal 21 maggio al 16 luglio 2021 a Palazzo Poli

 

Inaugurata il 20 maggio dal Ministro della Cultura Dario Franceschini la mostra Città sospese. Siti italiani UNESCO nei giorni del lockdown, che verrà ospitata fino al 16 luglio a Palazzo Poli, sede dell'istituto Centrale per la Grafica.

La mostra, promossa dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, con il coinvolgimento dei Caschi Blu della Cultura e in sinergia con il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, presenta le fotografie realizzate da quattro fotografi del Ministero della Cultura nelle città italiane iscritte nell’elenco del Patrimonio Mondiale UNESCO, durante il periodo del lockdown. L’indagine ha attraversato l’Italia da nord a sud, interessando i centri storici di Alberobello, Ferrara, Firenze, Matera, Napoli, Pisa, Roma, San Gimignano, Siena, Urbino e Venezia.