APERTURA DELLA SCUOLA ESTIVA “LA PRATICA FILOSOFICA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE” QUEST’ANNO DEDICATA A “OCEANO CASA” 6 LUGLIO 2021
Apertura della Scuola estiva “La pratica filosofica per lo sviluppo sostenibile” quest’anno dedicata a “Oceano Casa”      6 luglio 2021

Si è aperta il 6 luglio 2021 la quarta edizione della Scuola Estiva “La pratica filosofica per lo sviluppo sostenibile” quest’anno dedicata a “Oceano Casa”, in occasione del Decennio delle Scienze del Mare per lo sviluppo sostenibile lanciato a inizio anno dalle Nazioni Unite.

L’iniziativa, organizzata dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con il Centro di ricerca per la pratica filosofica e la Commissione Nazionale, prosegue il 7 e l'8 luglio con numerosi interventi  che possono essere seguiti su yoytube.

Nel suo intervento d’apertura la Senatrice Barbara Floridia, Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione con delega alla transizione ecologica e culturale ha evidenziato che la Scuola Estiva costituisce anche una modalità di attuazione della legge sull’educazione civica e l’educazione ambientale (L. 92/2019), approvata dal Governo italiano con notevole lungimiranza rispetto ad altri Paesi.

“Se dobbiamo procedere a passo spedito verso l’educazione civica e l’educazione ambientale rivolta alla sostenibilità, un passaggio fondamentale è quello della formazione dei formatori” ha affermato la Sottosegretaria.

Il nostro Segretario Generale ha sottolineato l’importanza del mare per l’Italia che ha 7.500 km di coste e dove venti riconoscimenti UNESCO, tra patrimonio materiale e immateriale, Riserve della Biosfera e Geoparchi sono collegati al mare.

Alle giornate di formazione partecipano attivamente molti riconoscimenti UNESCO: la rete delle scuole associate all’UNESCO, diverse cattedre UNESCO, le riserve della biosfera italiane, il Comitato scenografico e l’Ufficio Regionale UNESCO di Venezia e, ciò, a conferma delle interazioni e della vitalità della “famiglia UNESCO” in Italia e del suo contributo, attraverso le loro differenti visioni, alla formazione di un pensiero critico che, attraverso la transdisciplinarietà, sia in grado di gestire la complessità.

Per approfondimenti vi consigliamo di collegarvi al canale youtube o al sito web della CNIU ove, tra i temi in evidenza, è possibile reperire materiale sul decennio dell’educazione all’Oceano, il manuale sull’educazione all’Oceano pubblicato dall’UNESCO e la Commissione Oceanografica , due manuali di educazione allo sviluppo sostenibile. Tutto il materiale è tradotto in italiano a cura della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.