SI APRIRÀ DOMANI, 16 LUGLIO, LA 44ESIMA SESSIONE DEL COMITATO PER IL PATRIMONIO MONDIALE (16 LUGLIO-31 LUGLIO 2021)
Si aprirà domani, 16 luglio,  la 44esima Sessione del Comitato per il Patrimonio Mondiale (16 luglio-31 luglio 2021)

Domani, sedici luglio, avranno inizio i lavori della quarantaquattresima sessione “estesa” del Comitato del Patrimonio Mondiale, che andranno a compensare la mancata convocazione dell’assemblea durante lo scorso anno.  A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, infatti, tale evento, inizialmente previsto per il periodo 29 giugno-9 luglio 2020, era stato rinviato a data da destinarsi. I ventuno rappresentanti, riuniti virtualmente a Fuzhou (Cina), saranno chiamati a passare in rassegna numerosi punti.

Il Comitato, chiamato ad analizzare le candidature proposte dagli Stati Parte alla Convenzione per la protezione del Patrimonio Mondiale culturale e naturale, esaminerà, inter alia, anche l’idoneità dei siti italiani “Padova Urbs Picta”,   “Portici di Bologna”, Montecatini nell'ambito delle "Great Spas of Europe" e le estensioni delle Faggete Vetuste di "Pollinello", estensione di quella di "Cozzo Ferriero", già parte del sito, nel Parco Nazionale del Pollino, la foresta "Valle Infernale" nel Parco Nazionale dell'Aspromonte e un'ulteriore parte della "Foresta Umbra", già riconosciuta.

Altro punto focale del dibattito sarà rappresentato dall’eventuale inserimento di Venezia e della sua Laguna e della Grande Barriera Corallina nella lista dei siti in pericolo.

 

I lavori del Comitato possono essere seguiti cliccando qui .