“COMBATTERE L’INCITAMENTO ALL’ODIO ATTRAVERSO L’ISTRUZIONE”, LA CONFERENZA DEI MINISTRI DELL’ISTRUZIONE IN AGENDA, ONLINE, IL 26 OTTOBRE 2021
“Combattere l’incitamento all’odio attraverso l’istruzione”, la Conferenza dei Ministri dell’Istruzione in agenda, online, il 26 ottobre 2021

Dallo scoppio della pandemia da COVID-19 in tutto il mondo stiamo assistendo a un’ondata di espressioni di odio, in particolare sui social media, che hanno esacerbato forme di intolleranza e di discriminazione.

Si tratta spesso di incitazioni alla violenza basate su xenofobia, razzismo, antisemitismo, odio contro i musulmani, che minano la coesione sociale e la tolleranza, causando danni psicologici, emotivi e fisici.

La storia ci insegna che il genocidio e altri crimini atroci iniziano sempre con le parole.

Sussiste dunque, oggi, una responsabilità collettiva di affrontare l’incitamento all’odio, per prevenire ulteriori violenze in futuro. Per arginare questo fenomeno, il ruolo cruciale spetta all’educazione.

 

Per implementare la strategia e il piano d’azione delle Nazioni Unite per contrastare le espressioni di odio, l'UNESCO organizzerà online, il 26 ottobre prossimo, in collaborazione con l'Ufficio delle Nazioni Unite per la prevenzione del genocidio e la responsabilità di protezione, la Conferenza mondiale dei Ministri dell’Istruzione sulla lotta alle espressioni di odio attraverso l'istruzione, cui parteciperanno il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, la Direttrice Generale dell'UNESCO, Audrey Azoulay, i Capi di Stato e di Governo e i Ministri dell'Istruzione.

 

La Conferenza sarà preceduta, sempre virtualmente, da un forum multi-stakeholder, il 30 settembre e il 1^ ottobre, che avrà in agenda dialoghi tra educatori, organizzazioni della società civile, esperti di diritti umani, aziende di tecnologia e social network, giovani e rappresentanti del governo, con l'obiettivo di promuovere un impegno significativo e formulare raccomandazioni chiave.

 

Per ulteriori informazioni cliccate qui.

Per domande specifiche, scrivete a: gced@unesco.org

 

2 agosto 2021

 

Fonte e immagine: UNESCO