PREMIO UNESCO PER L’EDUCAZIONE DELLE BAMBINE E DELLE DONNE, GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE RAGAZZE E DIVARIO DIGITALE DI GENERE NELL’ERA DEL COVID-19. LE INIZIATIVE UNESCO E IL CONTRIBUTO DELLA COALIZIONE MONDIALE PER L’EDUCAZIONE
Premio UNESCO per l’Educazione delle Bambine e delle Donne,  Giornata internazionale delle Ragazze e divario digitale di genere nell’era del Covid-19. Le iniziative UNESCO e il contributo della Coalizione Mondiale per l’Educazione

 

Oggi, 15 ottobre, ha avuto luogo, in diretta da Parigi, la Cerimonia di Premiazione per l’edizione 2021 del Premio UNESCO per l’Educazione delle Bambine e delle Donne: l’iniziativa si è conclusa con il lancio del progetto “Promoting School Health Education for Girls in Africa in the COVID-19 Era”, frutto della collaborazione tra l’UNESCO e l’Università di Pechino e con un dibattito sulle questioni di genere alla luce della chiusura delle scuole in ragione dell’emergenza pandemica e sul lavoro dei vincitori del Premio.

 

Alla luce della perdurante emergenza pandemica questo premio riveste quest’anno una particolare importanza.

 

Le chiusure scolastiche in ragione dell’emergenza pandemica hanno reso indispensabile il ricorso alla tecnologia al fine di garantire ai ragazzi la possibilità di proseguire nei propri percorsi di apprendimento senza soluzione di continuità. La dimensione digitale del divario di genere ha, tuttavia, inciso negativamente sulle potenzialità di tale espediente: le risorse tecnologiche non si rivelano parimente accessibili ove si guardi al genere dello studente.

 

I dati suggeriscono come ciò si inserisca in una disparità strutturale di più ampio respiro, essendo molteplici gli ostacoli che le ragazze incontrano nell’approcciarsi all’apprendimento online: dall’accesso ridotto alla tecnologia si giunge alle minori chance di sviluppare competenze digitali, fino ad arrivare all’impossibilità di navigare online in piena sicurezza.

 

Significativo è, in tal senso, il contributo della Coalizione Mondiale per l’Educazione lanciata dall’UNESCO: nel più vasto intento di sostenere i Paesi nel potenziamento dell’apprendimento a distanza, la Coalizione ha rimarcato come sia fondamentale procedere nel nome dell’inclusione, dell’equità e dell’eguaglianza di genere. Al fine di non vanificare i progressi finora registrati in termini di pari opportunità nel campo dell’educazione, i membri della Coalizione collaboreranno al fine di supportare ragazze e ragazzi nel libero godimento del loro diritto di apprendere, puntando a rafforzare i sistemi educativi e a renderli maggiormente resilienti, nonché attenti alle prospettive di genere.

 

In linea con tali riflessioni acquistano particolare risalto anche le celebrazioni dell’11 ottobre, Giornata Internazionale delle Ragazze, che sono state ispirate al tema “La generazione digitale. La nostra generazione”.

 

Numerose sono state le iniziative promosse dall’UNESCO per celebrare questa giornata e, nello specifico, per sensibilizzare il più ampio pubblico sul topic scelto per l’anno 2021.

 

In particolare va sottolineato che l’UNESCO ha organizzato un evento online volto ad esplorare le soluzioni più efficaci al fine di chiudere il divario digitale di genere. Sulla scorta della presentazione del nuovo Rapporto Globale dell’UNESCO sulla dimensione di genere delle chiusure scolastiche in ragione del Covid-19 da parte di Stefania Giannini, Direttore Generale Aggiunto per l’Educazione dell’UNESCO, i panel sono stati incentrati sull’analisi dell’impatto di questa sfaccettatura della crisi pandemica sulle ragazze, volgendo lo sguardo alle strategie da implementare per rendere la tecnologia uno strumento di emancipazione.

 

Per maggiori informazioni sulla Coalizione Mondiale per l’Educazione, cliccate qui

Per maggiori informazioni sulla cerimonia di Premiazione per l’edizione 2021 del Premio UNESCO per l’Educazione delle Ragazze e delle Donne, cliccate qui. 

Per un approfondimento sulle iniziative promosse dall’UNESCO in occasione della Giornata internazionale delle Ragazze, cliccate qui

 

Immagine: UNESCO

 

15 ottobre 2021