LAZARE ELOUNDOU ASSOMO È IL NUOVO DIRETTORE DEL CENTRO DEL PATRIMONIO MONDIALE DELL’UNESCO
Lazare Eloundou Assomo è il nuovo Direttore del Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO

 

È un piacere per la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO annunciare la nomina del nuovo Direttore del Centro per il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, Lazare Eloundou Assomo, da parte della Direttrice-Generale Audrey Azolay. Assomo è il primo africano a essere scelto per questo ruolo, come sottolineato dall’UNESCO.



Originario del Camerun, Lazare Eloundou Assomo, laureato in Architettura e Urbanistica, ha iniziato la sua carriera come ricercatore associato presso il "Centre International de construction en terre" dell'École d'Architecture di Grenoble. È stato poi responsabile della progettazione e del coordinamento pedagogico del programma “Africa 2009”, istituito dal Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e dal Centro Internazionale di Studi per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali (ICCROM).

 

Nel 2003 è entrato nell’UNESCO e dal 2008 al 2013 ha ricoperto il ruolo di Responsabile dell’Unità Africa del Centro per il Patrimonio Mondiale, realizzando diversi progetti a tutela del patrimonio in Mozambico, Uganda e Mali, nonché iniziative di ‘capacity building’.

 

Nel 2013 è entrato a far parte dell'ufficio UNESCO a Bamako (Mali), diventandone il Responsabile nel 2014, per poi essere nominato Rappresentante dell'UNESCO, sempre in Mali. Durante il violento conflitto armato che ha colpito il Paese nel 2014, Assomo si è occupato della protezione del patrimonio culturale, guidando con successo la ricostruzione dei mausolei di Timbuktu e la salvaguardia di antichi manoscritti.

 

Dal 2016 al 2018 è stato Vicedirettore della Divisione per il Patrimonio e del Centro del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. A partire dal 2018 ha svolto il ruolo di Direttore del programma Cultura ed Emergenze, nel settore Cultura dell’UNESCO, coordinando le attività di conservazione del patrimonio mondiale danneggiato in seguito a conflitti e calamità naturali.

 

Al nuovo Direttore del Centro del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO vanno quindi i nostri migliori auguri di buon lavoro.

 

Immagine: UNESCO

 

 

10 dicembre 2021