I "CASCHI VERDI" AL SERVIZIO DELLA TUTELA DEL PATRIMONIO NATURALE INCLUSO NELLA LISTA DEL PATRIMONIO MONDIALE. OGGI IL CORSO PER ESPERTI AMBIENTALI CUI HA PARTECIPATO IL NOSTRO SEGRETARIO GENERALE (24 GENNAIO 2022)
I "caschi verdi" al servizio della tutela del Patrimonio Naturale incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale. Oggi il Corso per Esperti ambientali cui ha partecipato il nostro Segretario Generale (24 gennaio 2022)

 

 

 

Il nostro Segretario Generale ha partecipato questa mattina al Corso per Esperti ambientali, i "caschi verdi" che, sulla base di una collaborazione tra l'Italia e l'UNESCO, saranno chiamati a intervenire nella tutela del patrimonio naturale incluso nella lista del Patrimonio Mondiale.

 

E' stata questa l'occasione per presentare le iniziative dell'UNESCO a tutela dell'ambiente naturale e per sottolineare il ruolo dell'educazione e del suo potere trasformativo per favorire lo sviluppo sostenibile.

 

Recentemente l'UNESCO ha evidenziato come le 257 foreste incluse nel Patrimonio Mondiale catturino l'equivalente di metà della CO2 emessa ogni anno da un Paese altamente sviluppato come la Gran Bretagna.

 

E' stato anche possibile ripercorrere la storia dell'UNESCO, di cui nel 2021 è stato celebrato il 75esimo anniversario dell'avvio delle attività.

 

 

Immagine: Antiche faggete primordiali dei  Carpazi e di altre Regioni d'Europa, sito del Patrimonio Mondiale UNESCO
© RNN Fôret de la Massane, autore RNN Fôret de la Massane 

 

24 gennaio 2022