INTERVENTO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MARIO DRAGHI AL TEATRO DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO, 23 FEBBRAIO 2022
Intervento del Presidente del Consiglio Mario Draghi al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, 23 febbraio 2022

 

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi, in visita a Firenze, dopo aver partecipato all’apertura dei lavori della Conferenza della CEI “Mediterraneo frontiera di pace” è intervenuto al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in occasione dell'incontro con le autorità e gli stakeholders locali, presso la sala Zubin Mehta.

Nel suo discorso ha ricordato il legame di lunga data tra Firenze e l’opera lirica, che proprio nella città toscana nacque, nel 16mo secolo, come riproposizione della poesia cantata delle Grecia classica. Ha anche evidenziato il ruolo della città nei rapporti con l’estero, citando le collaborazioni internazionali del mondo universitario e della ricerca e le realtà commerciali e produttive che tengono alto il nome di Firenze nel mondo, a partire dall’artigianato, strettamente legato alle case di moda, o dalle grandi industrie che si sono stabilite nel territorio fiorentino.
 

Nel suo intervento il Presidente Draghi ha ricordato l’importanza del settore turistico per la città e il riconoscimento del centro storico come Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, ulteriormente confermato nel 2021 con l’ampliamento del sito includendo anche l’Abbazia di San Miniato, la Chiesa di San Salvatore a Monte, le Rampe, il Piazzale Michelangelo, il Giardino delle Rose e quello dell’Iris.

Citando gli interventi che il PNRR consentirà di realizzare in tutto il paese e nella città di Firenze, Draghi ha sottolineato come il Piano rappresenti una grande opportunità per affrontare problemi irrisolti da decenni, come la carenza di infrastrutture, le diseguaglianze generazionali o le diseguaglianze di genere, ma anche per migliorare i servizi per la popolazione. Il potenziamento della mobilità apporterà vantaggi a favore dei cittadini ma anche delle imprese e del turismo e le misure di rigenerazione urbana, con la valorizzazione dei parchi storici e una maggiore attenzione alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, contribuiranno a preservare il centro storico e favorire una migliore convivenza tra residenti e turisti.
 

 

24 febbraio 2022