ACQUE SOTTERRANEE: RENDERE VISIBILE L'INVISIBILE, NEL 2022 E OLTRE (22 MARZO 2022)
Acque sotterranee: Rendere visibile l'invisibile, nel 2022 e oltre (22 marzo 2022)

La Giornata Mondiale dell'Acqua si tiene ogni anno il 22 marzo come mezzo per focalizzare l'attenzione sull'importanza dell'acqua dolce e sostenere la gestione sostenibile delle risorse idriche. Lo scopo è affrontare la crisi idrica globale, a sostegno dell'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile – SDG – 6 dell'Agenda 2030: acqua e servizi igienici per tutti entro il 2030. Il 22 marzo è stato dichiarato Giornata Mondiale dell'Acqua nel 1992 con una Risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite: gli Stati sono stati invitati a dedicare la Giornata ad attività concrete, come la promozione della consapevolezza pubblica sullo sviluppo delle risorse idriche.

 

La Giornata Mondiale dell'Acqua è stata celebrata ieri con un focus sul tema "Groundwater: Making the invisible visible” – “Acque sotterranee: Rendere visibile l'invisibile". L'UNESCO, in collaborazione con il suo centro di categoria 2, l'International Groundwater Resources Assessment Centre (IGRAC), ha coordinato la campagna, che rimarrà attiva per tutto l'anno. L'agenzia ONU contribuisce anche all'osservanza della Giornata Mondiale dell'Acqua nell'ambito delle attività del suo Programma Idrologico Intergovernativo – Intergovernmental Hydrological Programme, IHP – che lavora dal 1975 per costruire la base di conoscenze scientifiche che aiutino i Paesi a gestire le loro risorse idriche in modo sostenibile.

 

Come ogni anno, anche in questa occasione, è stato pubblicato un nuovo World Water Development Report, per fornire agli attori decisionali gli strumenti per formulare e attuare politiche idriche sostenibili. Questo rapporto è coordinato dal World Water Assessment Programme – WWAP – dell'UNESCO per conto di UN-Water. L’obiettivo del Report è allineato al tema annuale della Giornata Mondiale dell'Acqua: l'edizione 2022 si intitola infatti "Groundwater: Making the invisible visible", ed è stata lanciata il 21 marzo 2022, al 9° World Water Forum a Dakar, in Senegal.

 

Il World Water Forum è il più grande evento internazionale dedicato all'acqua: riunisce ONG, settore privato, governi e organizzazioni internazionali. Il Forum mira a sensibilizzare i decisori e il pubblico in generale sui problemi dell'acqua e a generare azioni, migliorando così l'accesso all'approvvigionamento idrico e ai servizi igienici. Riferisce inoltre sui progressi compiuti verso il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

 

Quest'anno, presso il World Water Forum, l'UNESCO ha celebrato il tema delle acque sotterranee. Rappresentando circa il 99% di tutta l'acqua dolce liquida sulla Terra, le acque sotterranee hanno il potenziale di fornire alle società enormi benefici e opportunità sociali, economiche e ambientali. Le acque sotterranee forniscono già la metà del volume di acqua prelevata per uso domestico dalla popolazione mondiale, compresa l'acqua potabile per la stragrande maggioranza della popolazione rurale che non riceve l'acqua attraverso sistemi di approvvigionamento pubblici o privati, e circa il 25% di tutta l'acqua prelevata per l'irrigazione. Inoltre, l'acqua freatica contribuisce a sostenere gli ecosistemi e a mantenere il flusso di base dei fiumi. Le falde acquifere possono anche tamponare gli impatti derivanti dalla variabilità stagionale e dal cambiamento climatico.

 

Tuttavia, questa risorsa naturale è spesso poco compresa, e di conseguenza sottovalutata, mal gestita e persino abusata, rendendola vulnerabile all'esaurimento e all'inquinamento. Nel contesto della crescente scarsità d'acqua in molte parti del mondo, il vasto potenziale delle acque sotterranee e la necessità di gestirle in modo sostenibile non possono più essere trascurati. Il centro IGRAC dell'UNESCO ha effettuato diversi studi e ha identificato 468 falde acquifere transfrontaliere, sottostanti a quasi tutte le nazioni. La valutazione delle falde acquifere transfrontaliere è un passo importante verso la governance transfrontaliera delle risorse ambientali.

 

Il World Water Development Report 2022 approfondisce e aggiorna le conoscenze sul tema delle acque sotterranee: analizza contesti e concetti di base, sviluppa focus tematici, fornisce prospettive regionali e numerosi spunti d’azione per il futuro.

 

 

 

Immagine UNESCO

23 marzo 2022