PRESENTAZIONE DEL XVII RAPPORTO 'OSSERVATORIO SULLE MIGRAZIONI A ROMA E NEL LAZIO', 27 GIUGNO 2022.
Presentazione del XVII Rapporto 'Osservatorio sulle migrazioni a Roma e nel Lazio', 27 giugno 2022.

 

Il 27 giugno 2022 si è tenuta a Roma la presentazione del volume 'Osservatorio sulle migrazioni a Roma e nel Lazio'realizzato a cura del Centro Studi e Ricerche IDOS, in collaborazione con l'Istituto di Studi Politici S. Pio V.

La pubblicazione, frutto di una attenta ricerca sul tema che ha preso avvio nel 2005 ed è giunta oggi alla sua XVII edizione, ha per oggetto lo studio del fenomeno migratorio nella capitale e nelle province della regione Lazio. Il fenomeno migratorio contemporaneo della regione viene affrontato in tutte le sue sfaccettature con l'ausilio di competenti ricercatori e professionisti che lavorano sul campo.

In particolare il Rapporto fotografa per la prima volta il quadro migratorio dopo la pandemia, mettendo in evidenza come la situazione attuale sia caratterizzata da una burocrazia escludente e distratta in cui le anagrafi tardano a registrare gli stranieri o cancellano persone esistenti. Il Rapporto affronta poi il significato della pandemia all’interno del fenomeno migratorio, le misure sanitarie adottate nel periodo pandemico nei confronti dei migranti e il cambiamento dell’accoglienza in questo ultimo periodo. Dal Rapporto emerge un accentuarsi del fenomeno di gentrificazione della città, che tende a spostare i poveri in periferia e i nuovi migranti anche molto al di là della periferia, e lo sviluppo di un nuovo capitalismo, che ha portato ad escludere i migranti dalla società, secondo nuove morfologie del potere. D’altro canto si registra una nuova rete solidale che sostiene la lotta all’emarginazione, a fronte di un aumento dei migranti dovuto alla situazione creatasi in Libia e alla guerra in Ucraina. Altra tendenza rilevata è la diminuzione del lavoro regolare dei migranti, con un aumento di quello in nero e di fenomeni di caporalato.

Ginevra Demaio, curatrice dell’Osservatorio, ha evidenziato che tre fattori hanno caratterizzato principalmente questo ultimo periodo: il cambiamento nel calcolo della popolazione, la pandemia e il cambiamento delle norme sull’immigrazione, che sono divenute più restrittive.

E' possibile visionare l'evento di presentazione del rapporto sul sito di Radio Radicale.

 

 

                                                                                                          5 luglio 2022