66°ANNIVERSARIO DELLA TRAGEDIA DI MARCINELLE, CHE COSTÒ LA VITA A 262 MINATORI, DEI QUALI 136 ITALIANI.
66°anniversario della tragedia di Marcinelle, che costò la vita a 262 minatori, dei quali 136 italiani.

 

Tra i 15 siti iscritti dal Belgio nella lista del Patrimonio Mondiale UNESCO c’è anche quello dei “Principali centri minerari della Vallonia” che costituiscono uno dei luoghi più antichi e meglio preservati da cui si è estratto carbone tra l’inizio del XIX e la metà del XX secolo. Si tratta di miniere tra le più emblematiche della rivoluzione industriale con la quale ha avuto avvio il consistente utilizzo dei combustibili fossili (inizialmente carbone poi affiancato da petrolio e gas) che ha finito per determinare l’emergenza climatica del riscaldamento globale che oggi ci troviamo a fronteggiare.

Il sito include anche la miniera Bois du Cazier a Marcinelle dove l’ 8 agosto del 1956 si verificò un grave incidente che causò la morte di 262 minatori di cui ben 136 italiani. Oggi il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rivolto un commosso pensiero a quei minatori e ricordato che dal 2001 in questa data ricorre la “giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo” per onorare tutti gli italiani caduti sul lavoro all’estero.

Questa triste vicenda deve indurre tutti a riflettere sulle drammatiche condizioni in cui spesso gli immigrati si trovano a vivere e lavorare, indipendentemente da qualsiasi luogo e tempo.

 

 

 

                                                                                                                            8 agosto 2022