VUOI DIFENDERE I DIRITTI UMANI NELL’ERA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE? SCOPRI COME FARE CON L’UNESCO
Vuoi difendere i diritti umani nell’era dell’Intelligenza Artificiale? Scopri come fare con l’UNESCO

 

E’ stato appena aperto un bando rivolto a giovani volontari tra i 16 e i 24 anni per tradurre e rivedere, nella propria lingua madre, un corso onliine su come l’Intelligenza Artificiale (IA) colpisca i diritti umani. Si tratta di un progetto co-organizzato da SALTO Participation & Information Resource Centre (SALTO PI), UNITAR e UNESCO e l’iniziativa si inquadra nell’Anno Europeo della Gioventù.

 

L’IA sta avendo un forte impatto sui diritti umani in tutto il mondo. Nel 2021, per ampliare la presa di coscienza di questo problema, UNESCO e UNITAR hanno creato un breve corso online focalizzato su come lo sviluppo dell’IA colpisca la libertà di espressione, il diritto alla riservatezza e il diritto all’uguaglianza.

 

Il corso, gratuito, è attualmente disponibile in inglese, francese, spagnolo, cinese e russo.

 

Gli aspiranti traduttori/revisori hanno tempo per presentare le loro domande fino al 26 settembre 2022, in coincidenza con la Giornata Europea delle Lingue.

 

 

 

2 settembre 2022