“MACCHINE DI PACE”: SUCCESSO A VITERBO PER IL GRAN GALA DELL’OPERA DEDICATO ALL’UCRAINA
“Macchine di Pace”: successo a Viterbo per il Gran Gala dell’Opera dedicato all’Ucraina

 

“Una serata molto partecipata, non solo come presenza fisica” ha sottolineato la Sindaca di Viterbo Chiara Frontini, presente insieme al Vice Sindaco Alfonso Antoniozzi, “i viterbesi hanno fatto sentire tutto il loro calore per un evento molto importante, di grande spessore artistico, culturale e sociale. Fin da subito c’è stata molta attenzione verso questo appuntamento, fortemente voluto dall’amministrazione, nonché evento ufficiale della Rete delle grandi Macchine a Spalla italiane (riconosciute come elemento del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO nel 2013). Grande la professionalità degli artisti che si sono esibiti”.

 

La serata è stata realizzata in sinergia con il Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa e GRAMAS – Grandi Macchine a spalla, con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO – Ministero degli Affari Esteri, della Regione Lazio, dell’Ambasciata Ucraina in Italia, con il sostegno di ANCE e dell’Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale del Ministero della Cultura, in collaborazione con ATCL – Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio (circuito multidisciplinare regionale di teatro, danza e musica), FICLU- Federazione Nazionale Club per l’UNESCO, Rotary Club International e F.R.A.C.H.

 

Il concerto, tra gli appuntamenti più importanti del tour italiano del Teatro Nazionale Ucraino di Dnipropetrovsk, rientra come evento speciale tra le azioni della Rete delle grandi macchine a spalla Patrimonio UNESCO per il progetto “Macchine di Pace”, ideato e sviluppato dal coordinamento diretto da Patrizia Nardi, in sinergia con le comunità e i soggetti istituzionali di Viterbo, Sassari, Nola e Palmi.

 

Sul palco, gli artisti dei Teatri Nazionali dell’Opera di Kiev, Odessa e Lviv, diretti dal maestro Vladimir Galuska, alla testa dell’Orchestra e Coro dell’Opera Nazionale Ucraina di Dnipropetrovsk.

 

 

Fonte: Comune di Viterbo

2 settembre 2022