“TRANSFORMING EDUCATION”, CONVEGNO INTERNAZIONALE IN RISPOSTA ALLA CRISI GLOBALE DEL SISTEMA EDUCATIVO - 16-19 SETTEMBRE 2022 PRESSO LA SEDE DELLE NAZIONI UNITE A NEW YORK
“Transforming Education”, convegno internazionale in risposta alla crisi globale del sistema educativo - 16-19 settembre 2022 presso la sede delle Nazioni Unite a New York

 

 

 

Per affrontare una crisi dell’Educazione senza precedenti e, al contempo, rilanciarla e trasformarla, più di 130 nazioni hanno partecipato al Summit “Transforming Education” delle Nazioni Unite, che si è svolto a New York dal 16 al 19 settembre, e siglato il loro impegno per un nuovo “contratto sociale”. Anche l’Italia ha contribuito con il suo “national statement”.

Nel corso del meeting, che ha visto la presenza di rappresentanti governativi, studenti ed esperti, sono state rese note cifre drammatiche: 147 milioni di ragazzi nel mondo hanno perso oltre la metà dell’istruzione in classe dal 2020. Nel 2021, 244 milioni di bambini e adolescenti erano fuori dalla scuola. La pandemia ha danneggiato il percorso di apprendimento di più del 90% dei bambini nel mondo: si tratta della più grande crisi educativa della storia con quasi il 64.3% dei bambini del primo ciclo scolastico che non sa ancora leggere e capire un testo semplice. Si prevede che, tra pochi anni, una persona su tre non sarà in grado di capire un testo complesso mentre 840 milioni di giovani lasceranno la scuola nell’adolescenza senza alcuna qualifica per il mondo del lavoro. Una vera e propria “catastrofe” educativa che richiederà quindi uno sforzo eccezionale da parte dei governi.

Secondo Audrey Azoulay Direttore Generale dell’UNESCO, molti bambini a scuola non ricevono una istruzione adeguata e la “trasformazione” dell’Educazione deve partire proprio da un adeguamento dei contenuti scolastici alle nuove sfide del 21esimo secolo.

Anche il nostro Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è intervenuto al Summit, nella terza sessione della Giornata dei Leader, “Trasformare l'educazione per rinnovare il mondo: imparare a vivere insieme in modo sostenibile.”

Nel suo intervento il Ministro ha ricordato alcune delle principali iniziative messe in atto dal nostro governo, tra le quali l’introduzione dell’educazione civica nei programmi scolastici , il nuovo Piano di Ri-generazione della Scuola, che persegue obiettivi ambientali ma anche sociali ed economici attraverso azioni di sensibilizzazione sul legame vitale tra uomo e natura e sull’impatto economico del cambiamento climatico, la predisposizione di specifiche linee guida per la lotta all'antisemitismo, al bullismo e al cyberbullismo, da utilizzare nelle scuole e nella formazione degli insegnanti.

 

 

 

                                                                                                                    22 settembre 2022