AL VIA IN MESSICO LA CONFERENZA UNESCO "MONDIACULT 2022", DEDICATA ALLE POLITICHE CULTURALI E ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE
Al via in Messico la Conferenza UNESCO "Mondiacult 2022", dedicata alle Politiche culturali e allo Sviluppo sostenibile

 

Ha preso il via ieri, 28 settembre, in streaming e in presenza, a Città del Messico, capitale mondiale della Cultura 2022, la Conferenza dell'UNESCO “Mondiacult 2022”, a distanza di 40 anni dalla prima edizione del 1982.

Quest’anno il titolo e’ “Politiche culturali e Sviluppo sostenibile” e l’evento arriva a conclusione di un lungo processo preparatorio di consultazioni e incontri tra gli Stati Membri, sul ruolo decisivo della Cultura nelle sfide globali di oggi. 65 delegati e oltre 150 Ministri partecipano all’ importante appuntamento in Messico. ”E’ venuto il momento di mobilitare la comunità mondiale affinché la Cultura abbia il posto che merita nelle agende nazionali e internazionali”, ha detto la Direttrice Generale dell’UNESCO, Audrey Azoulay, alla cerimonia di apertura.

 

La cultura è un “bene pubblico”, la colonna vertebrale di ogni società nei momenti di crisi, ha sostenuto la DG, sottolineando anche l’importanza della diversità culturale nel dialogo di pace. Inoltre, poiché l’emergenza climatica mette a rischio l’integrità del patrimonio culturale materiale e immateriale delle tradizioni, il sostegno alla Cultura si connette inevitabilmente alle politiche dello sviluppo sostenibile e per la protezione delle civiltà indigene.

 

A seguito della pandemia, oltre 10 milioni di posti di lavoro nelle Industrie Culturali e Creative sono stati persi: la Direttrice Generale annuncia quindi una piattaforma digitale mondiale ad esse dedicata e una migliore protezione sociale per gli operatori. Secondo gli ultimi dati, le Industrie Culturali e Creative generano oltre 2 mila miliardi di ricavi, creando quasi 30 milioni di posti di lavoro nel mondo.

 

 

 

 

 

Immagine: UNESCO

29 settembre 2022