RAPPORTO GLOBALE UNESCO “RIDISEGNARE LE POLITICHE PER LA CREATIVITÀ: AFFRONTARE LA CULTURA COME BENE PUBBLICO GLOBALE”: PRESENTATO UN NUOVO VIDEO SULL’IMPORTANZA DI DIFENDERE LA LIBERTÀ CREATIVA
Rapporto Globale UNESCO “Ridisegnare le politiche per la Creatività: affrontare la cultura come bene pubblico globale”: presentato un nuovo video sull’importanza di difendere la libertà creativa

Quando gli artisti osano sfidare le regole sociali, difendere i diritti umani o dare voce a chi non ne ha, devono spesso affrontare delle conseguenze. Possono andare incontro a minacce, attacchi, censura e anche ad aggressioni fisiche, a causa del loro lavoro. Talvolta sono costretti ad abbandonare le loro case e anche il loro Paese perché le loro vite sono in pericolo.

 

In risposta alle crescenti violazioni della libertà artistica nel mondo, l’UNESCO si impegna a proteggere gli artisti. Il Rapporto Globale UNESCO ‘Ridisegnare le politiche per la Creatività: affrontare la cultura come bene pubblico globale’ è un invito a governi, organizzazioni pubbliche e private e alla comunità internazionale affinché promuovano azioni per proteggere e promuovere la libertà artistica.

 

Il Rapporto mostra come meno di 50 Paesi abbiano attualmente organismi indipendenti per monitorare lo stato della libertà artistica. Per la maggioranza degli artisti ciò significa che non esiste nessuno a cui rivolgersi per ricevere protezione, in caso ce ne sia la necessità; mettendo in evidenza una mancanza di connessione tra la legge e la pratica.

 

Su questo tema è disponibile un nuovo video UNESCO sull’importanza di proteggere gli artisti e difendere la libertà creativa, lanciato durante la Conferenza Mondiale UNESCO sulle Politiche Culturali e sullo Sviluppo Sostenibile - MONDIACULT 2022, tenutosi a settembre 2022 a Città del Messico, per supportare la storica Dichiarazione che riconosce la cultura come ‘bene pubblico globale’.

 

Guarda il video.

Maggiori informazioni qui.

 

 

21 novembre 2022