"PER SCONFIGGERE L'AIDS SERVE UNA MAGGIORE EDUCAZIONE PER TUTTI": COSÌ LA DG UNESCO AUDREY AZOULAY, IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE CONTRO L'HIV
"Per sconfiggere l'AIDS serve una maggiore educazione per tutti": così la DG UNESCO Audrey Azoulay, in occasione della Giornata Mondiale contro l'HIV

 

Oggi, come ogni primo dicembre, l'UNESCO si unisce a UNAIDS, ai co-sponsor e ad altri partner per la Giornata Mondiale contro l'AIDS. Nonostante siano stati fatti enormi passi avanti per porre fine alla diffusione dell’'AIDS come minaccia per la salute pubblica, il contagio da HIV non pare volgere al termine e i giovani rimangono i soggetti maggiormente esposti al rischio.

I dati evidenziano infatti che nel 2020 410.000 giovani di età compresa tra i 10 e i 24 anni sono stati infettati dall'HIV.

 

Ai vari problemi causati dall’infezione se ne aggiunge uno in particolare da non sottovalutare, ossia la scarsa consapevolezza della sua gravità tra i ragazzi:  solo 1/3 infatti ne dimostra una conoscenza accurata. Un'educazione sessuale completa sarebbe essenziale al fine di proteggere i giovani sia dall'HIV, ma anche per evitare gravidanze indesiderate e altre infezioni sessualmente trasmissibili, incoraggiandoli a cercare informazioni e servizi sanitari, promuovendo i valori della tolleranza, del rispetto reciproco e della non violenza nelle relazioni e sostenendo una transizione sicura verso l'età adulta.

 

Per quanto riguarda il Piano d'azione dell'UNESCO per l'educazione alla prevenzione dell'AIDS, è stato concluso un accordo con l'Organizzazione Mondiale per la Sanità, OMS, per la realizzazione congiunta di una serie di attività formali di educazione alla lotta contro questa malattia. Oltre alla creazione presso l'UNESCO di un'unità di documentazione e informazione sull'educazione alla prevenzione, sono state organizzate a Ginevra, nell'ambito del suddetto accordo, sessioni di formazione e briefing per il personale degli Uffici regionali dell'Organizzazione e per i membri delle ONG.
 

“In questa giornata chiediamo alla comunità internazionale di porre fine, tutti insieme, alle diseguaglianze. Dobbiamo colmare le lacune garantendo a tutti gli studenti, compresi i giovani affetti da HIV, il diritto a un'istruzione di qualità. Quando porremo fine alle disuguaglianze, potremo porre fine all'AIDS", ha dichiarato Audrey Azoulay, Direttrice-Generale dell'UNESCO.

 

1 dicembre 2022