8 giugno: Giornata Mondiale degli Oceani

 

La Giornata Mondiale degli Oceani ricorre ogni anno l’8 giugno, anniversario della Conferenza Mondiale su Ambiente e Sviluppo, tenutasi a Rio de Janeiro nel 1992.

 

Il World Oceans Day rappresenta un momento di riflessione sull’importanza dei mari e degli oceani per le nostre vite, sull’impatto che hanno su ognuno di noi e sull’economia di molti Paesi.

 

Importanza e impatto ribaditi al punto 14 dell’Agenda 2030 sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, in cui è evidente la necessità di conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile.

Nell’ambito dell’iniziativa è nato il “Decennio delle Scienze del Mare 2021 – 2030”, i cui obiettivi sono divulgare conoscenze in ambito marino, promuovere una maggiore sensibilità e fornire soluzioni sostenibili.

 

“L’UNESCO e la Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC), sfrutteranno al massimo questi dieci anni affinché la comunità internazionale sviluppi una solida conoscenza dell'oceano e lo protegga in modo sostenibile”: ecco le parole della Direttrice Generale dell’UNESCO Audrey Azoulay in occasione della Giornata, il cui tema è “Pianeta Oceano: la marea sta cambiando”.

 

Segnaliamo a Palazzo Zorzi a Venezia l’esposizione temporanea Ocean&Climate Village e l’installazione Feel the Change, con partecipazione gratuita.

Per tutti i dettagli visitare la pagina Giornata Mondiale degli Oceani 2023 – Decennio del Mare.

 

Nell'ambito delle attività connesse alla Giornata Mondiale degli Oceani, la Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO ha partecipato il 6 giugno al Seminario “L'Educazione all'Oceano nel Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile“, organizzato dal Ministero dell'Istruzione e del Merito, nell'ambito del Progetto UNESCO Scuole Associate ASPnet.

 

Nella prima parte dell’evento si sono avvicendati gli interventi e le testimonianze dei rappresentanti di istituzioni impegnate nel settore dell’Ocean Literacy, quali il Comitato Nazionale dell’Educazione all’Oceano e la Commissione Oceanografica Intergovernativa.

L’attenzione dei relatori si è concentrata sull’esigenza di implementare e rafforzare il ruolo della conoscenza e dello studio degli oceani e del mare e sulle varie iniziative poste in essere nel Decennio delle Scienze del Mare.

 

La seconda parte dell’iniziativa ha visto protagoniste le scuole della Rete ASPnet.

 

Gli insegnanti referenti dei progetti UNESCO ASPnet dell’IIS Pischedda Bosa di Oristano, dell’IIS Europa Unita di Lissone, del Liceo Giordano Bruno di Arzano hanno riferito in merito ai progetti che le rispettive scuole hanno dedicato al tema nel corso dell’Anno Scolastico 2022-2023, appena concluso.

 

Per la CNIU è intervenuta la Dott.ssa Antonella Cassisi che ha sottolineato l’interesse con cui la Commisisone segue il tema dell’oceano, ponendo in luce le attivita di collaborazione e interazione con la Commissione Oceanografica Intergovernativa, con particolare riferimento all’ Ocean Literacy Italia e alla traduzione e pubblicazione in italiano del testo UNESCO “Educazione all’Oceano per tutti- Kit pratico”.

 

Immagine: UNESCO

 

 

7 giugno 2023

Agg.to 9 giugno 2023