Bando per l’UNESCO WORLD BOOK CAPITAL 2026

biblioteca-reale-torino-2-1

Scade il 10 maggio 2024 il bando dell’UNESCO per le candidature a Città Mondiale del Libro 2026.  L’esito della selezione verrà annunciato il 15 luglio 2024.

Il programma della Capitale Mondiale del Libro ,  stabilito da una Risoluzione dell’UNESCO nel 2001, intende riconoscere il potere dei libri e della lettura come pietre miliari per società inclusive, pacifiche e sostenibili. Per questo prevede la designazione per un anno (da una Giornata Mondiale del libro e del Diritto d’Autore, il 23 aprile, a quella dell’anno successivo) di una città impegnata nel promuovere i libri e rafforzare la lettura. Nel 2022 le città che sono state Capitali si sono riunite in una rete regolamentata da una propria Carta.

La città viene selezionata dall’Advisory Committee sotto gli auspici dell’UNESCO e proclamata dal Direttore Generale dell’UNESCO. I criteri alla base della selezione riguardano principalmente il programma di attività che viene presentato, l’adesione agli obiettivi dell’UNESCO e al Mission Statement del Programma, il contributo agli obiettivi della rete delle Capitali Mondiali, il grado di coinvolgimento di professionisti, società civile e rappresentanti del mondo dell’editoria, la qualità dei progetti che prevedono partenariati con città del Sud del Mondo  per promuovere e rafforzare i libri, il racconto, la diversità linguistica, l’alfabetizzazione e la lettura, la conformità con i principi della libertà di espressione e con il diritto a pubblicare l’informazione.

 Nel 2006 Torino è stata UNESCO World Book Capital in collaborazione con Roma.

Per permettere alla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO di valutare l’eventuale sostegno alle candidature, è necessario inoltrare le proposte entro il 13 aprile 2024 all’indirizzo segretariato.cniu@unesco.it.

In foto la Biblioteca Reale di Torino (https://museireali.beniculturali.it/)