“Donne&Biosfera”: ecco gli esiti dell’incontro sul protagonismo femminile nelle Riserve della Biosfera della Regione Emilia-Romagna

Foto news postcon Donne&Biosfera

Il convegno “Donne&Biosfera”, tenuto il 19 giugno a Bologna, ha fatto il punto sul protagonismo femminile per lo sviluppo sostenibile nei territori delle Riserve della Biosfera della Regione Emilia-Romagna.

L’iniziativa, promossa e organizzata dall’Assessorato alla Programmazione territoriale, Parchi e forestazione, Pari opportunità della Regione Emilia-Romagna, guidato dall’Assessora Barbara Lori, in collaborazione con le tre Riserve della Biosfera Appennino tosco-emiliano, Delta Po e Po Grande, ha avuto l’obiettivo di presentare i risultati del progetto comune delle tre riserve della biosfera sul protagonismo delle donne, avviato nel 2023, e di gettare le basi per gli sviluppi futuri.

Molti gli interventi istituzionali e delle associazioni di territorio che hanno restituito l’importanza di fare rete sia all’interno delle singole Riserve della Biosfera che tra di esse, favorendo la collaborazione tra tutti i soggetti che già si impegnano per la parità di genere, per supportarne e potenziarne l’impatto.

Per l’UNESCO la Direttrice delle Divisione per l’Uguaglianza di Genere Begona Lasagabaster ha sottolineato in un videomessaggio l’impegno per l’empowerment delle donne in numerosi progetti sviluppati in tutto il mondo. Il Segretario del Programma Man and the Biosphere UNESCO, Antonio Abreu, ha richiamato l’importanza della partecipazione delle donne nel Programma, anche attraverso una mappatura globale della loro presenza.

Il Presidente del Comitato Tecnico Nazionale MaB UNESCO, Pier Luigi Petrillo, ha illustrato gli obiettivi e l’impegno italiani, sottolineando il particolare legame tra la sostenibilità ambientale e l’obiettivo dell’Uguaglianza di genere. L’importanza di mettere a sistema i molti riconoscimenti UNESCO della Regione Emilia-Romagna e il particolare focus sulla promozione della ricerca scientifica, come volano del protagonismo delle donne per lo sviluppo sostenibile nelle Riserve della Biosfera, sono stati al centro dell’intervento di Francesca La Rovere, referente per il Programma MaB UNESCO e per l’Uguaglianza di genere della Commissione Nazionale Italiana per UNESCO.